Le tre versioni di Profiteroles di emily



Una delle cose più strane che hanno accompagnato l'emmetichallenge è legata alla nascita di alcuni blog, a cui pare che questo giochino abbia dato impulso. Non so se sia stato detto per bieco compiacimento delle due autrici di MT, ma di fatto nessuno contesta l'affermazione che cimentarsi ogni mese con una sfida via internet, strutturando una ricetta in un post e cimentandosi quindi con introduzioni, fotografie e syling sia stato una spinta verso la nascita di blog personali. Tuttavia, era da un po' che non sentivamo più parlare di questo argomento, complice anche l'accoglienza che i nostri lettori riservano agli "anche no": ne parleremo a conclusione della gara, ma la vera sorpresa di questa tornata sono stati proprio i loro post, gettonati e commentati come mai accaduto in precedenza, a conferma di come ormai qui sopra sia tutti una grande famiglia- e pazienza, se per voi in teoria sarebbe dovuto essere solo un passatempo. Quindi, vi lascio immaginare con quale piacere abbiamo letto la mail di presentazione di questa nostra nuova amica che ha deciso di lanciarsi nella sfida, per muovere i suoi primi passi in questo mondo virtuale. Lei si chiama Emily e, a quanto vediamo, ha tutte le carte in regola per affacciarsi in questo mondo: non solo è brava e fantasiosa, ma riesce anche a parlare di cibo in modo coinvolgente: delle sue tre versioni, una è dedicata alla mamma, una allo scorso MTChallenge e l'ultima è la prova golosa dei risultati della fantasia, quando incontra la legge del "non si butta via niente": in circostante diverse, avremmo commentato con un "ce n'è per tutti i gusti". Ma ora, invece, lo prensiamo come un aperitivo goloso, facendo il tifo per quello che verrà!


 

  I PROFITEROLES IN TRE VARIANTI DI EMILY
Ho conosciuto il sito di menu turistico un mese fa circa...

Il mese scorso la sfida era la macedonia di frutta, ma non ho fatto in tempo a realizzare nulla..che sorpresa scoprire che la sfida di questo mese erano i profiteroles!

Si perché, nonostante io ami fare dolci, non amo altrettanto mangiarli, strano a dirsi ma è così. :)

Invece i profiteroles sono uno dei pochi dolci per cui fin da piccola sono andata matta, mia madre ogni anno, per il mio compleanno, ne creava un bel vassoio pieno in mio onore :) son contenta di dedicare a lei questa sfida proponendo quindi LA SUA ricetta dei profiteroles, oltre che una inventata da me per l'occasione!



Per i bignè, che di solito mia madre acquista pronti, ho usato la ricetta di Stefania (vedi qui).

Visto che dovevo fare due (ops, tre :p) varianti, ho utilizzato la dose per 36 bignè (circa 12 bignè per tipo):



110ml acqua

15 ml latte

100gr burro

105 gr farina

3 uova

3 pizzichi sale



Nel mio forno, li ho cotti a 150°, visto che cuoce parecchio ;)

Non si sono gonfiati granché, ne sono venuti un po' più di quelli che mi aspettavo, ma erano davvero ottimi!!!!!



Per tutte e tre le varianti (ovvero 36 bignè) ho usato la ricetta della crema che usa mia madre come ripieno (io ho esagerato con le dosi e mi sono ritrovata quasi una scodella di crema in più, per cui vi consiglio di diminuirne un terzo):



Per la mia dose
Per la dose ridotta
750 gr latte
500 gr latte
8 cucchiai zucchero (io ne ho messi 6 c.a.)
4 cucchiai zucchero
4 cucchiai farina (ne ho messi 3)
2 cucchiai farina
1,5 uova intere (ne ho messe 2)
1 uovo intero
1,5 tuorli (ne ho messo uno)
1 uovo rosso
scorza limone
Scorza limone
cannella
cannella



Su un pentolino sbattere le uova intere e il rosso. Aggiungere poi la farina e lo zucchero mischiati precedentemente, avendo cura di non far formare grumi.

Nel frattempo su un altro pentolino mettere il latte, la cannella e la scorza di limone a scaldare (a me serviva una crema che sapesse molto di limone, per cui ho abbondato). Non appena il latte comincia a bollire, toglierlo dal fuoco e filtrandolo versarlo un po' per volta sul composto di uova farina e zucchero, facendo attenzione che le uova non si cuociano.

Metto poi il pentolino con tutto il composto a scaldare a fuoco lento, fino a raggiungere la densità desiderata.



Due delle tre varianti, poi, sono ricoperte da una glassa al cioccolato. Anche per questa, ho usato la ricetta di Stefania (per la ricetta e i vari passaggi qui), ne ho una mia, ma quella di Stefania mi sembrava di gran lunga migliore, e infatti la glassa è venuta benissimo, proprio lucida e della giusta consistenza!



Riporto allora solo la dose, per 24 bignè:

160 gr cioccolato fondente

140 gr panna



Passiamo poi alle tre varianti...

PROFITEROLES DELLA MAMMA;

PROFITEROLES ALLAFRUTTA E CARAMELLO;

PROFITEROLES ALLA FRUTTA E CIOCCOLATO.



PROFITEROLES DELLA MAMMA:

Visto che a casa mia c'è chi è amante del ripieno alla crema e chi della panna, mia madre utilizza entrambe ;) Anche se poi, inevitabilmente, la sottoscritta finisce per aprire metà dei bignè alla ricerca del ripieno ideale, ovvero un bignè alla crema e uno alla panna :D



Ho preso quindi 12 bignè, e ne ho farciti 6 con la crema e 6 con della panna zuccherata montata, impilandoli uno a uno facendo attenzione che i bignè con la crema e quelli con la panna si alternassero.

Ho versato sopra la glassa al cioccolato preparata in precedenza.



PROFITEROLES ALLA FRUTTA E CARAMELLO:

Visto che l'mtc della macedonia ormai me lo ero perso, ho pensato di usare la frutta qui ;)

Ho preso frutta di diverso tipo (io a casa avevo solo pesche, pere e mele), l'ho pulita, pelata e tagliata a pezzetti e incorporata alla crema rimasta.



Per il caramello, dose per 12 bignè:

100 gr zucchero

50 ml acqua (nel mio caso il caramello è venuto un po' lento, quindi direi di ridurre un po' la quantità d'acqua)

bacca vaniglia (visto che l'avevo finita, io ho usato dell'aroma alla vaniglia in gran quantità, volevo che si sentisse bene il sapore di vaniglia)



Ho sciolto lo zucchero in un pentolino finché non è diventato di colore bruno.

Ho aggiunto poi, poco per volta (attenzione a non scottarvi!) l'acqua che avevo scaldato fino a far bollire in un altro pentolino con la vaniglia.

Ho mescolato velocemente ed ho spento.



Ho riempito i 12 bignè di questa versione con la crema alla frutta, li ho impilati, e ho versato sopra il caramello.



PROFITEROLES ALLA FRUTTA E CIOCCOLATO:

In questo caso, ho semplicemente riempito i 12 bignè vuoti rimanenti con la crema alla frutta, ricoprendoli con la glassa al cioccolato rimasta invece che con il caramello.


Condividi post

Repost 0
Commenta il post

Elisa (emily86) 10/31/2011 10:52

Io ho un rapporto terribile con mia madre, ma uno dei ricordi più belli era impastare i dolci da piccola con lei, ognuno il suo pezzo di pasta (la mia poi veniva sempre più buona secondo papà..che soddisfazioni :D)
Grazie a tutte comunque...e grazie soprattutto ad Alessandra e Stefania!

MONIA 10/30/2011 05:36

Le ricette della mamma sono le migliori,gia' testate e che dire sul fatto dei ricordi??mia madre di rado faceva un dolce ma quando faceva la crema mi dava sempre una tazzina da caffe' piena con un cucchiaino...bei ricordi!ottimo dolce ottime varianti!!!

Mamma Papera 10/29/2011 22:13

E meno male che non ti piace mangiare i dolci, e ti vengono fuori queste delizie!!
Baciotti e buon ponte!

๓คקเ ☆ 10/29/2011 17:03

Marisa, è successo anche a me e mi è venuto un colpo; fortuna che le amiche (st)renne mi hanno aiutata e confortata e in un'oretta la situazione si è risolta. Credo però che non si tratti di angherie, ma di una mera verifica degli account attivi: probabilmente la nascita di tanti blog sta cominciando a pesare sul server. ;-)
Ciao.

๓คקเ ☆ 10/29/2011 17:01

Brava Emily, questo è proprio lo spirito dell'MTC!!! :-))) Bella l'idea di unire la macedonia di frutta alla crema. :-p
Per il caramello, la proporzione acqua-zucchero che dà Bocuse è 500 g zucchero, 100 g di acqua e 1 cucchiaino di glucosio, che impedisce la formazione dei granuli di zucchero. Prova e vedrai che ti verrà un caramello perfetto! :-)))

EliFla 10/29/2011 16:51

Intanto per il primo post direi che accade che "venga rimosso un blog" ma contattando in pochi minuti l'assistenza blogger è tutto risolto in altrettanti pochi minuti!!!


Poi io sono una di quelli che un anno fa ha aperto il blog grazie a MT e soprattutto anche grazie a voi!!!


Io direi che Emily è sulla buona strada per aprire il suo blog...anche OGGI!!!! :D baci e buon weekend, Flavia

Cinzia 10/29/2011 15:45

..ehm, io in questo post entro nella parte della mamma: che bello una figlia che ricorda con tanto piacere e, "nell'età della ragione" rifà un piatto usando la stessa crema della mamma: ma perché io no? Io figlia mai fatta una cosa del genere, io mamma ho due maschi.. hai voglia te a sperare che si facciano in dolce preferito che gli faceva la mamma..!

Anonymous 10/29/2011 10:38

Mi sembra che tu sia entrata nel giusto spirito dell'MTC! Compliementi per tutte e tre le versioni
Stefania P&S

Günther 10/29/2011 10:08

devo dire che la versioni con la frutta e caramello e frutta e cioccolato mi piaciono molto complimenti ad emily

Rosaria 10/29/2011 09:56

uaoooo che lavoroo...complimenti e benvenuta ...

i5mondi 10/29/2011 09:49

scusa Alessandra non voglio fare un commento sui tuoi bignè, ottimi ! ma volevo soffermarmi su una situazione spiacevole che si sta allargando a macchia d'olio in questi giorni:la rimozione dei blogs!!
ieri sera mi ha scritto la ns. amica Monia del blog "il lanoratorio del gusto magico" dicendomi che le avevano rimosso il blog! non è la prima volta che succede anche altri hanno avuta questa sfortuna!
Io mi domando come è possibile e se si possa fare qualcosa contro queste angherie, tra l'altro dovremmo vivere in un paese libero o no!?
Ti prego cerchiamo di far girare questa lamentela il più possibile e cerchiamo di trovare qualcuno che ci dica come fare per non essere privati così della ns libertà!!!
un bacio
Marisa