Masterchef- ottavo episodio

MasterChef
Smarrita e anche un po' afflitta, l'ormochat della settimana, mandata in confusione prima dalla genuflessione di Cracco davanti a Benedetta Parodi e poi dalla notizia dell'imminente capitolazione di Barbieri, stessa ora, stesso programma, stesso fornello. La mente va a i loro libri, alla cura maniacale dei loro piatti e, perchè no?, agli zeri dei conti a cui si è cercato di non pensare, in tutti questi anni, ricompensati dalla consapevolezza di aver avuto un'opportunità rara, ad accostarsi ad una mensa di eccellenza, ad un percorso culinario che ha la sua alfa ed omega nell'ineffabile capacità di trattare le materie prime, ad una filosofia perseguita negli anni con sacrificio e coerenza, per poi vedere tutto svanito, calpestato da pochi minuti di una comparsata televisiva. Se però pensate che vi possiamo abbandonare, vi sbagliate di grosso. Ormai ci siamo affezionate, agli sguardi 'sassini, ai gilè sbottonati, al total black e al cravattino: per cui, tranquilli, continueremo a seguirvi, ovunque andrete, qualsiasi cosa farete. Ma l'autografo sulla copertina della compilescion delle Tagliatelle di Nonna Pina, ce lo farete, vero?


Mistery Box: stavolta, è con dedica. "Un uomo che, come voi, aveva una grande passione per la cucina... che come voi, faceva un altro mestiere... che come voi, aveva il vizio del fornello", scandiscono con voce lugubre i tre chef. E mentre tutti si aspettano un collegamento dall'aldilà, con Anna nelle vesti di inviata speciale, si materializza Ricky Tognazzi.
E qui, ci vuole la parentesi: non più tardi di due ore prima, mentre la creatura ripeteva il primo esempio di allitterazione del verso in latino, "o Tite tute Tati tibi tanta tyranni tulisti, con la stessa espressione con cui Obelix diceva S.ono P.azzi Q.uesti R.omani, io replicavo con "O Tito, tu t'hai ritinto il tetto, ma tu non t'intendi di tetti ritinti", approfittando dell'incidente dotto per farle una rassegna commossa dei film più belli di uno dei grandi interpreti della commedia all'italiana: Amici miei, Il Vizietto, Il Federale, La Marcia su Roma, per non parlare degli sketch con Vianello, visti in replica da bambina e da allora braccati per tutto l'etere, con un'ammirazione ogni volta sempre uguale. Quello, era l'immenso, indimenticabile, unico Ugo Tognazzi. Il figlio, invece, è quello dell'aceto Ponti.


L'ormo chat se  la prende con Vittorio Gassman ("perchè-perchè-perchè non ce l'aveva lui, il vizio della cucina???) e la Mistery Box sembra la mia dispensa, subito dopo la spesa grossa: praticamente di tutto, pure un cavolo nero "che non c'entra un cavolo". Il battutone è di Bastianich- che da quel momento in poi verrà fulminato dal cielo, diventando improvvisamente buono- e il tema è la follia. Imma spazia, con un piatto che vuol essere un omaggio agli "umori dell'amore", come spiega ispirata a Tognazzi- e da lì discetta di sapido, dolce, umido, amor carnale e amor sensuale, in un crescendo di gesti e di sguardi a cui mettono fine le solite bad manners di Joe: "sei nella cucina di Masterchef, tieni su i vestiti". Lei diventa più rossa dei suoi capelli, ma alla fine vince la sfida, con un piatto dal nome allusivo e blandamente evocativo come "Sesso" e si prende la rivincita su Bastianich: "in fondo, è un animale passionale: si vede da come mangia".Ridateci Suor Germana....


Invention Test: il tema è l'India, si sceglie fra pollo, agnello e legumi e Imma sceglie malissimo, indicando il primo degli ingredienti, quello più banale, più scontato e più semplice. Ci pensano gli autori, a rendere tutto più pepato, con la novità dello scambio di cestini: per una volta che Spyros ha testato i muscoli, aggiudicandosi la lattina di latte di cocco, gli tocca cederla a non so chi, ricevendo in cambio il cestino di Federico. L'unica a restare con il proprio malloppo è la vincitrice che riattacca con le sue solite ispirazioni. Stavolta, vuole trasformarsi in una nuova Shéhérazade- e mentre l'ormo chat si smarrisce sulle coordinate geografiche ("indiana? ma da quando, Shèhèrazade è indiana?"- e per sapere che non lo è, basta guardare l'espressione della signora Rajam, guest giudice in sari), Spyros scopre sconsolato che quello che credeva essere coriandolo, nel cestino dell'avversario, è in realtà del banale prezzemolo. "E il coriandolo, dov'è?" si chiede sconsolato. Tranquillo: se l'è fumato Imma...
 
 
 
A dopo
ale



Condividi post

Repost 0
Commenta il post

Vicky 11/12/2011 15:53

Beh, il piatto di Spyros mi ha fatto morire "..e vediamo se dicono ancora che non mi rappresenta!"... fenomenale!

irene 11/11/2011 15:05

ale non ti avvilire!
in fondo nessun chef riesce a guadagnare con i suoi ristoranti tanto quanto alla tele.
mi viene solo un dubbio tremendo. che abbiano ragione le pulzelle che sgomitano davanti agli studi televisivi???????

Marina 11/11/2011 14:18

L'ho guardato e commentato sull'ormo chat ma la tua sintesi mi fa scoprire sempre qualcosa che mi ero persa nella concitazione ;)

maite_i calycanti 11/11/2011 12:54

tu quasi mi fai venire voglia di guardarlo, la cosa è seria sai?

Acquolina 11/11/2011 12:15

"se l'è fumato Imma"... troppo forte, imperdibile!!!

Anonymous 11/11/2011 11:58

.... maaa... la faccia di Barbieri dopo il commento "Sesso chef" che era?!... Quasi lo stesso sguardo 'sassino della foto con il "tacco 12"! No, l'ho già detto.... mi piace sempre di più l'emiliano DOC!
Ale, ha proprio ragione Flavia, leggere i tuoi commenti dopo l'Ormochat... E ANCORA PIU' SPASSOSO!!! =D
Attendiamo la seconda parte.... con A N S I A !
Nora

Gianni Senaldi 11/11/2011 10:31

L'evocazione di Ugo Tognazzi mi ha risvegliato nonostante la stanchezza (ho visto la puntata praticamente di notte dopo una giornatina niente male). Adoro i piatti che preparava soprattutto le paste come gli spaghetti alla sgualdrina, le penne all'infuriata e la mitica pasta con la maionese (tutte postate) per cui mi ha deluso non trovare le uova tra tutto quello che c'era nella mistery box. Ma tant'è.
Comunque la scelta dei 3 migliori mi è parsa azzeccata. Per quanto riguarda la cucina indiana è bastato lo sguardo della signora Rajam per capire che di indiano c'era ben poco.

stella 11/11/2011 10:30

Quanto mi manca l'ormo chat! Purtroppo non funge più il mio wi! :-(
Comunque questa puntata è stata molto emozionante per me, da mercoledì prossimo ogni perdita sarà dolorosa, io li vorrei tutti e 6 in finale :-D

Saretta 11/11/2011 09:44

Mamma che ridere...Io cmunque ho goduto come un riccio nell'ultima puntata e federico mi fa troppo ammazzare dalle risate!!!Luisa invece si sta rivelando tanto strxxxx quanto brava.Non si può voler tutto del resto...
baciii
PS:le donne di MC comunque hanno veramente i contributi!!!

Chiara e Marco 11/11/2011 09:26

AHAHAHAHAHAH
Adoravo Masterchef, dico adoravo perché da quando sono in Germania, cioè dalla terza puntata, non posso più vederlo neanche in streaming e sono costretto a seguirlo tramite twitter o immagini sul profilo di Masterchef, misere me.
Ma ora che ho scoperto i tuoi resoconti, saprò dove informarmi :)

EliFla 11/11/2011 09:15

Guarda leggere , facendo parte dell'ormochat credo sia ancora più spassoso .....mamma che ridere!!!!ahahahahahahah, baci Flavia

Anonymous 11/11/2011 08:39

mercoledì non ho potuto seguire Masterchef, sono andata al concerto di Fossati, che ha Brevemente avuto un pensiero per Genova,(vi ho pensato anche li)e quindi aspettavo con ansia la tua recensione, grazie è come se avessi visto la puntata, aspetto con ansia la seconda parte, ciao e grazie ancora meri

Francesca 11/11/2011 08:17

ehhhhh, Ale....fin qui c'ero, eccome se c'ero!!! ancora ricordo Sesso, Supercazzola e gay Pride e il mio pianto initerrotto (dalle risate) con annesso mal di pancia...Vogliamo Imma di là con noi e sicuramente ci straccerà tutte....