La modesta proposta... e se cominciassimo da qui?


E' una proposta, sia chiaro e posso ritrattare, se non dovesse incontrare i vostri gusti. Ma sono anni che desidero rileggere questo capolavoro- e sono mesi che, ad ogni telegiornale e ad ogni lettura di quotidiano, mi riecheggia nella mente il leit motif di questo romanzo, quel "bisogna che tutto cambi perchè nulla cambi" che è cifra connotativa del disincantato fatalismo dei protagonisti e, insieme, una chiave di lettura degli scenari storici e politici di questi nostri anni. E' un romanzo grandioso che, al pari di tutti i veri capolavori, sfugge ad ogni etichetta e si presta, quindi, a molteplici interpretazioni. In più, dovrebbe essere facilmente reperibile, sugli scaffali delle vostre librerie o delle biblioteche pubbliche. Se volete comprarlo, lo abbiamo scovato a 6,38 euro, in un'edizione di tutto rispetto, conforme a quella del 1957, l'anno della sua prima pubblicazione. Esiste poi anche una versione recitata, sul sito di Radio 3, con una lettura integrale dell'intera opera. E, ovviamente, per chi desiderasse immergersi ancora di più nell'atmosfera del romanzo, ci sono anche le suggestioni della versione cinematografica, di un Visconti mai così  ispirato (e di un Alain Delon mai così bello). Insomma, se la proposta vi piace, io direi di farne il libro di gennaio: fra l'altro, sono solo otto capitoli, che scorrono via velocemente, grazie ad una capacità narrativa straordinaria, che semmai rende difficile smetterne la lettura, anzichè andare avanti. Potremmo suddividerlo in tre settimane, fino alla fine del mese, leggendo tutti insieme gli stessi capitoli e dandoci appuntamento qui, per commentarli. Ditemi voi se può andar bene- e se sì, cominciate a frugare nei vostri scaffali...
buona serata
Ale

Condividi post

Repost 0
Commenta il post

alessandra (raravis) 12/23/2011 21:12

oh, bene, sono contenta... anzi, vi scrivo la scansione dei capitoli... meglio che apra un post appost :-)

Daniela 12/23/2011 21:04

Ho iniziato a rileggerlo oggi pomeriggio, in effetti è di facile e scorrevole lettura, mi sono calata nell'atmosfera siciliana e ne ho sentito i profumi tanto è bella la descrizione. Erano tanti anni che non lo rileggevo, sono contenta che lo hai proposto. Domani continuo...

emmetì 12/22/2011 08:46

si, senza dubbi ne' esitazioni! Letto, riletto e straletto, c'è sempre un motivo (per me) per rileggerlo una volta in piu'. E poi, magari, un'occhiatina al capolavoro di Visconti, una rivisitatina alle sue precisissime ricostruzioni degli interni, alla sua cura per il dettaglio... senza tralasciare un'occhiatina al giovane delon, alla stupenda Cardinale ( com'erano-eravamo..- giovani!) e all ambiente circostante. Si : ottima sdcelta, grazie. AUGURI A TUTTO IL MONDO MT.

piccoLINA 12/20/2011 17:26

uuuu, l'ho letto alle scuole medie!!! quindi troooooppi anni fa! Lo cerco e se riesco mi aggiungo al gruppo!
Un abbraccio ragazze, ne approfitto per farmi i miei piu' cari auguri di buon Natale, felice e spensierato con le vostre famiglie!
Baci baci baci
Paola

Mapi 12/20/2011 16:33

Come la nostra Roby neppure io l'ho mai letto (in compenso ho letto I Fratelli Karamazov un paio di volte ^_^), quale occasione migliore per cominciare a leggerlo insieme? A casa dei miei ce n'è sicuramente una copia, corro a prenderlo!

Licia 12/20/2011 15:35

Siiiiiiiii, ci sto!!!! Adoro quel libro!!!! Vado subito a frugare fra gli scatoloni (ehmmmm residui del trasloco) e mi preparo alla rilettura. Ci dai tu il via, vero? Attendo con ansia!
Un abbraccio
Licia

Anonymous 12/20/2011 14:03

benissimo! mai letto, me lo procuro!
un abbraccio
mimma

Anonymous 12/20/2011 12:21

blasfemia... lo so:
ho provato ma non ce l'ho fatta ho cercato di resistere ma non credo di esser riuscita ad arrivare oltre la metà...beh che dire se lo leggiamo insieme magari ci prendo gusto...
PROVIAMO!!! un abbraccio antop

Anonymous 12/20/2011 11:40

L'ho letto questa estate (prima volta, con un senso di colpa enorme, mi sentivo la più ignorante del creato.... confesso che ho ancora tante lacune da colmare... per es. io, cinefila accanita, non ho MAI visto "La corazzata Potemkin") e me lo sono centellinato per farlo durare il più possibile tanto è piacevole la scrittura di questo "malnato" di un autore il quale (per nostsra disgrazia) scrisse questo unico capolavoro in tarda età, e viene da chiedersi: ma non poteva iniziarlo prima e magari scrivere poi altri libri....?
Un tanto per comunicare che ci sto, certo che ci sto, a rileggerlo a breve distanza !
Maria Chiara

Patty 12/20/2011 10:30

Mi associo a Gambetto...per il Manzoni, dopo la visita alla sua tomba, mi ci sarebbe voluto un intero barattolo di citrato per mandarlo giù. Con il Gattopardo mi commuovi. Ho appena rivisto la versione restaurata di quel capolavoro di Visconti e l'ho adorato per la enne volta. Non è un film, è un quadro di perfezione unica. A parte Alain Delon che è di una bellezza destabilizzante, chi riempie lo schermo è lui, il meraviglioso Burt Lancaster. Mai personaggio fu reso più realisticamente dal fisique du role e dalla bravura del grande Burt. Il libro lo leggerò con grande gioia. Aspetto timing. Un grande abbraccio. Pat

laroby 12/20/2011 10:28

ebbene si, lo confesso: mai letto! o meglio, qualche stralcio qua e là a scuola! quindi lo leggo con piacere . concordo con gambetto: il manzoni non l'ho mai sopportato con quella lucia bigotta e quel povero renzo sfigato!!quindi se avessi proprosto lui mi sarei...dissoccoata!!
gattopardo: oggi vado ad acquistarlo...:-)baci

cristina b. 12/20/2011 10:19

L'avevo letto al liceo (moooolti anni fa) e poi mai più, quindi ci sto! Avevo una tale paura che tu proponessi i Fratelli Karamazov, che qualsiasi altra scelta va bene... ;)))))

Gambetto 12/20/2011 07:27

Se avessi proposto Manzoni...mi sarei suicidato il che per te potrebbe anche essere un incentivo...ovviamente lo avrei fatto non prima di averti regalato l'opera omnia di Bruno Vespa tutta rilegata :P ahahahahhahaha
Ottima scelta :)

Sara 12/20/2011 05:49

Il libro della mia adolescenza... che nostalgia....
Sara

Claudia 12/20/2011 00:06

bello! letto da ragazzina e mai più ripreso in mano ma ho bellissimi ricordi. Scatta l'operazione recupero...da qualche parte c'è a casa dei miei.

Anonymous 12/19/2011 23:52

Bellissimo l'ho letto più e più volte e mi sono persa nei sogni con A.Delon/Tancredi (vai a capire perchè?) e dovrei averlo.... in montagna :-(
Accidenti alla mania del Martirio di spostare i libri che *sanno di vecchio*!
Provo a vedere se ne ha una copia mio papà o la mia amica Gaby.
Bella iniziativa, non disperare troverò una soluzione!
Nora

Anonymous 12/19/2011 23:32

Non male...anzi...benissimo: io l'ho letto 3 estati fa e mi è piaciuto molto, soprattutto alcuni capitoli sono memorabili!!!! Vedremo se riuscirò a tenere il passo o se mi ritroverò a mollarvi strada facendo. Giulietta

Stefania 12/19/2011 23:21

Posso barare e guardare il film???
No, stavolta non mi firmo ...
massì ... SP&S

poverimabelliebuoni/insalata mista 12/19/2011 23:15

letto almeno 3 volte, sempre attuale però passo, non lo rileggerò ma seguirò i commenti

elena 12/19/2011 22:05

Ok, dovrei averlo a casa di mio padre, lo cerco ...poi aspetto le tue direttive, bacioni!

Silvia M. 12/19/2011 21:52

Letto più di una volta, ed ho anche scaricato i podcast da radio3 "Ad alta voce", non lo rileggo ma i commenti li leggerò attentamente.
Sto leggendo in compenso "I vicerè" che consiglio vivamente...

Eleonora 12/19/2011 21:18

l'ho letto...ma quest'idea di leggerlo insieme pi piace tanto tanto. quando si comincia?

chiarina-ina 12/19/2011 21:12

ADORO il gattopardo, corro a cercare la mia copia (che casinista che sono) e me lo rileggo con voi!
Brava Ale!

Loredana 12/19/2011 21:06

Vado a reperire una copia e...ci sto!!!
bell'inizio!
ciao loredana

Valentina 12/19/2011 21:02

nello scorrere sullo scaffale il tuo dito si è fermato sul libro giusto, di cui ho nostalgia. Che si fa, si legge? io intanto scovo la copia...

Julie 12/19/2011 20:57

Telepatia o cosa? Ma lo sai che pensavo proprio al Gattopardo...ma mi vergognavo a dirlo perchè mi sembrava brutto confessare che una siciliana ha letto questo capolavoro solo a metà...il fatto di averlo leggiucchiato da adolescente, il conoscere il film a memoria e l'aver ascoltato la versione radiofonica a singhiozzo possono essere considerate delle attenuanti??? :D :P
Quindi, io ci sto ;)!
Un bacione!

Muscaria 12/19/2011 20:42

E Gattopardo sia! Se trovo la mia vecchia copia (che non è negli scaffali, ne sono certa, ma è sicuramente chissà dove)la metto in valigia e la ri-leggo con voi, tanto sono poche pagine, occupa poco spazio :-)

Chiara Picoco 12/19/2011 20:38

Oh cavoli si che ci sto! Lo vado a prendere domani, non l'ho mai letto! Mi piace da morire questa iniziativa