Le Tagliatelle alla barbabietola con fonduta di fontina e noci di Sandra




Ebbene si una bolognese che non sa usare il mattarello per fare la pasta fresca.
A casa mia c'erano una mamma fantastica ed una nonna ancora piu' brava a « tirare » la pasta.la nonna faceva taglioline in brodo che non necessitavano cottura tanto erano sottili,bastava il calore del brodo.Ma allora io ero troppo piccola,poi durante l'adolescenza hanno pensato tristemente di scomparire tutte e due ed era finita!!
Poi arrivo' il 68..fuori le donne dalle cucine ,in piazza a manifestare,a studiare,viaggiare od al lavoro ,ho seguito la moda e non mi sono piu' dedicata alla cucina.Studi ,laurea in Medicina Veterinaria ed incontro con Mauro.Altro fatto decisivo per non farmi prendere in mano il mattarello che comunque avevo in eredita' nascosto da qualche parte.
Mauro mi racconto' che a sua nonna il nonno aveva imposto che si consumasse in famiglia un mattarello al giorno la volta in cui lei oso' portare in tavola un piatto di maccheroni..prese il lembo della tovaglia e butto tutto a terra:-))Pensate mi sia balenata solo un attimo l'idea di diventare come la nonna di Mauro?
Poi si parte per la Francia,sposina novella mi diverto ad entrare in cucina ed imparare da amiche francesi a cucinare,quindi niente mattarello:-))
Arriva l'Imperia WWWWW ,per gli amici francesi e per la famiglia andava benissimo,con un ottimo ragu' bolognese ,od al prosciutto,quelli lo so fare tutto passa:-)
Improvvisamnte l'Italia si desta..casalinghe e non andate ai vostri mattarelli,fate corsi per stendere la sfoglia ed io oramai stanca ed ancora in Francia continuo a rifiutarmi:-)
Ieri sera una voglia mi era venuta e guardando tutte le splendide ricette gia' presenti in MTCellenge ho deciso di lanciarmi.L'unico colore che mancave era un bel rosa carico,tagliatelle con la barbabietola penso e comincio ancora per il momento con l'intenzione di sfidare me stessa ,sperando che qualche cromosoma mi aiutasse!!Niente ,oltre tutto la pasta alla barbabietola si presenta particolarmente difficile da gestire,si deve usare tanta farina per tirarla,nonostante il riposo é appiccicosa.Notate tra l'altro che l'unico mattarello che possiedo ora é in silicone,perfetto per torte,quiche ed altro ma non certo per le tagliatelle vista anche la lunghezza.Quindi rinuncio ed uso la mia amata Imperia:-)
Dopo questo sproloquio di giustificazioni per la mia ignoranza ecco il risultato.

Tagliatelle alla barbabietola con fonduta di fontina e noci.

Ingredienti
per 4 persone

Per la pasta
200 gr di farina
100 gr di farina di semola
1 uovo
150 ger di polpa di barbabietola cotta al forno.(meno umida di quella lessa)

Per la salsa

Fontina messa a bagno a coprire qualche ora nel latte e poca panna.
Noci tritate grossolanamente
Pepe

Passare con il passaverdure la bietola.
Mescolare e lavorare parecchio tempo la pasta finche 'non diventi elastica ed omogenea .lasciare riposare un oretta.Passare i pezzetti di pasta con l'Imperia 7/8 volte nel buco piu' grande.Ripassarla poi nel medio e per finire nel penultimo.
Lasciare asciugare e tagliare.Se volete fare a mano questa operazione e dare l'impressione di averle fatte a mano,liberissime,io ho tagliato con la macchina.

Per la salsa altro non é che una fonduta con gherigli di noci tritati e pepe.
Cuocere la pasta e condire con la salsa ovvio:-)


Condividi post

Repost 0
Commenta il post

Assunta 01/31/2012 22:55

Grandissima Sandra!!!! :-)
Persona splendida e Cuoca eccezionale!
...non a caso la sua meravigliosa torta delle rose, da me preparata e pubblicata sul mio blog, è la ricetta con il maggior numero di visualizzazioni!! :-)
Grazie Sandra, grazie di tutto.. e per essere così speciale! :*

sandra 01/31/2012 22:23

Grazie Cristina come mi sarebbe piacciuto essere con voi!!!

sandra 01/31/2012 22:22

Ebbene si Mapi!!!Ho cominciato nelle guide dai 9 ai 13 anni a cucinare durante i campeggi scout sui fornelli fatti da noi con sassi e terra poi stop....quasi fino a quando mi sono sposata:-)Unica cosa che mi era concessa a casa era ,chiudere i tortellini,sbucciare le mandorle e mangiare i pezzi di pasta frolla crudi:-)la nonna di Mauro obbedi' ma con la forza delle donne del tempo tenne comunque e sempre le redini della baracca:-))
Grazie per l'Olimpo ma sarei piu' da inferi!!:-)))

Anonymous 01/31/2012 15:13

Brava Sandra! Davvero complimenti. E' un piacere e un onore concludere questo MTC insieme a te. Cristina P.

๓คקเ ☆ 01/31/2012 12:21

E' TORNATA SANDRAAAAAAAA!!!!! E' TORNATA SANDRA ALL'MTC!!!!!
Ma Sandra, tu mi stai dicendo che non cucini fin dalla più tenera età, ma che hai cominciato dopo, molto dopo? Il tuo mito cresce, sei ai primi posti del mio Olimpo personale e... meno male che non sei come la nonna di Mauro!!!
(Tra l'altro se io fossi stata al posto della nonna di Mauro, avrei consumato il primo mattarello sulla testa del marito che ha buttato tutto in terra... ^_^)
Un abbraccio!

sandra 01/31/2012 09:28

Sabrina,Diana ed Eva siete adorabili !!Bacio!!:-)

Singora Cinzia cado su tante cose e ne sono orgogliosa, alla mia eta' ho ancora cosi' la possibilita' di imparare con modestia e curiosita'tutto quello che il DNA non mi ha trasmesso e tanto altro!!! Mi fa piacere che abbiamo fatto la stessa scelta cromatica visto il gusto e l'eleganza del suo blog!!

Eva 01/30/2012 23:34

ahahaha... simpaticissima come sempre! è stato un piacere leggerti... manca la parte dell'assaggio, ma sono sicura che anche senza mattarello, le tue tagliatelle hanno tutte le caratteristiche per fare apprezzare la loro sfoglia ruvida intenta a trattenere il gustoso condimento...
quando vuoi una ex cuoca al tuo fianco per condividere un assaggio... sappi che ci sono!
un abbraccio Eva

Cinzia 01/30/2012 23:23

ahiahiahii signora Sandra, lei mi cade proprio sulla pasta! E pensare che io, che ho fatto tra l'altro le tagliatelle proprio molto simili alle tue anche nel condimento, Sandra, ho puntato sul fatto che l'arte del mattarello è una questione di DNA! e cmq tutto vero, moolto appiccicose, ho aggiunto molta farina per poterle tirare, però ne è valsa la pena :) sono molto particolari :)

diana 01/30/2012 19:41

:-))))))))))))))))))))))))))))))))))
e questo è forse sufficiente a presentare Sandra.. ???
Lo credete Voi perchè tutto cio' che viene dopo è una splendida "Cucina" volutamente maiuscola perchè come Lei ,cosi' attenta, precisa, meticolosa,metodica,ordinata c'è solo Lei...quando cucina è tutto disposto in ordine cronologico e su vari allineamenti pesato e ripesato, in ciotoline separate,dalla piu' piccola alla piu' grande, termometri e lente d'ingrandimento a portata di mano, fruste spatole mestoli di varie dimensioni, per non parlare dei coltelli uuuhhhhhhhh!!! e qui devo intervenire con il vero artefice dell'affilatura coltelli.. Mauro!!e senza di lui non si potrebbe avere un coltello che non abbia una lama del tipo rasoio che solo a guardare gia' ti sei tagliato!!!
Queste sono delle ottime tagliatelle, non saranno preparate con tutti i crismi richiesti da questo MT ma credetemi, che sulla bonta' di questa preparazione non si discute...almeno io!
Grazie Sandra, grazie di tutto!!
Diana

Sabrina 01/30/2012 19:27

Beh dai anche se non sai usare il matterello, in definitiva che ce ne importa, anche perchè tutto il resto lo fai magnificamente, lo so per certo, lo sanno anche le mie papille..:))
E comunque. lo sai..siam in due!!!!!
Ti aspetto prestissimo e non andiamo dalla Spisni!
Bacio.