MTmag

L'Mtmag di oggi su  Mostre, Cinema, Teatro e Musica

mtmagprova

Questa settimana partiamo subito con le mostre che mi hanno colpito in giro per l'Italia:



MOSTRE

Picasso : fino al 6 gennaio 2013, a Palazzo Reale a Milano potrete vedere una delle mostre più visitate del momento con l'esposizione di molte opere del grande Maestro. Per un commento più particolareggiato dovrete attendere fino a sabato 17/11, per la relazione di Giorgia che vi darà anche tutti i particolari di costi e tempi.



A Roma invece, ancora solo per pochi giorni, presso il Chiostro del Bramante, Arco della Pace 5, è visitabile la mostra dedicata al genio di Stanley Kubrick, per una volta non nella sua celebratissima veste di regista (Lolita, Arancia meccanica, 2001 Odissea nello spazio e Eyes wide shut tanto per ricordarne qualcuno), ma in quella meno conosciuta di giovane fotografo. La mostra, intitolata Stanley Kubrick fotografo 1945-1950, presenta scatti fotografici del giovane Kubrick, fotografo diciassettenne  in quegli anni per la rivista Look, attraverso i quali il futuro grande regista ci offre un saggio della sua capacità di  descrivere la vita che lo circonda. 
Grandissima e imperdibile. Per maggiori informazioni date un'occhiata  qui.
Spazi museali del Chiostro del Bramante
Ingresso: Intero € 9,00 - Ridotto scuole € 4,00
Martedì: ridotto per tutti a € 7,50.
Orario d'apertura: Tutti i giorni h. 10.00 – 20.00, [la biglietteria chiude una ora prima]
Durata: 19 Ottobre – 25 Novembre 2012
Informazioni : Tel +39 06/68809035
Altra mostra quasi in chiusura, a Venezia,  alla Galleria dell'Accademia (S.Barnaba Dorsoduro 2826), è Il Tiziano mai visto: la fuga in Egitto e la grande pittura veneta. L'opera di Tiziano , restaurata con ben 12 anni di lavoro al museo dell'Hermitage, ne è uscita solo per una breve visita londinese e ora per l'esposizione Veneziana e poi non sarà mai più disponibile al prestito. Come dire ora o mai più . Insieme al capolavoro del grande pittore Italiano sono in esposizione, provenienti dei musei di mezza europa anche Bosch, Dürer , Giovanni Bellini ,Giorgione, Lorenzo Lotto ed altri grandi. Maggiori informazioni qui.
ORARI
dal 29 agosto al 2 dicembre 2012 lunedì 8,15 – 14,00 (chiusura biglietteria ore 13,15)martedì-domenica 8,15 – 19,15 (chiusura biglietteria ore 18,30) 
BIGLIETTI Biglietto unico comprendente: mostra Il Tiziano mai visto, Gallerie dell’Accademia e Palazzo GrimaniIntero: € 14,00 Ridotto: € 11,00 (cittadini UE di età compresa tra 18 e 25 anni, insegnanti) Gratuito (cittadini UE minori di 18 anni e over 65, gruppi di studenti accompagnati dagli insegnanti, iscritti alle Facoltà di Lettere e di Conservazione dei Beni Culturali delle Università italiane o Laureandi con indirizzo storico artistico previa esibizione del libretto, giornalisti e soci ICOM)

mostre


E' uscito nelle sale il 25 di ottobre l'ultimo film di Bernardo Bertolucci.
foto da qui
Si intitola Io e Te e parla di uno degli argomenti che il grande regista predilige, come ha lui stesso affermato nell'intervista rilasciata recentemente a Fazio, l'adolescenza e le problematiche ad essa legate. Il film come ha raccontato lo stesso regista durante la citata intervista, si svolge in un ambiente chiuso (tutto il film è girato in una cantina, come spesso accade nei film di Bertolucci, in Ultimo tango a Parigi, per esempio o in L'assedio o in The dreamers.), che Bertolucci dice essere dovuta alla sua claustrofilia. Gli attori li ha scelti tutti personalmente, dal momento che desiderava che rappresentassero qualcosa di strano e particolare : il ragazzo infatti ricorda nel viso molto Andy mc Dowell, il protagonista giovanissimo di Arancia meccanica, mentre la ragazza, nordica nell'aspetto e nei colori simile in certi aspetti a Marlene Dietrich, almeno nel pensiero del regista, rivela invece una parlata siciliana piuttosto decisa che crea un contrasto particolare, che il Maestro ama molto. Insomma merita una visione, fosse solo per le immense capacità del regista: il giudizio, in casa mia  non è proprio entusiasta.... ma i film dei grandi vanno visti e rivisti, prima di farsene un'idea precisa.
In due parole, con la descrizione classica :  Drammaticodurata 97 min. - Italia 2012. - Medusa 


teatro dal sito della Scala

Per il teatro vi voglio segnalare che al Carlo Felice di Genova, e più precisamente nell'Auditorium Eugenio Montale (, debutta da venerdì 16 novembre 2012, alle ore 10.30, La Camera magica di Don Giovanni, opera buffa da camera scritta e musicata da Luigi Maio.

E' un opera divertente adatta ad un pubblico adulto come e soprattutto, ad uno decisamente più giovane.
Luigi Maio è un "musicattore", neologismo da lui stesso creato, davvero incredibile: compositore  elegante e creativo di grande livello è anche un attore coinvolgente, divertente, arguto ed istrionico. Coinvolge il pubblico, con le sue creazioni, sempre musicate da lui stesso e trascina tutti nelle storie divertenti che racconta, stregando anche i più piccoli....uno spettacolo nello spettacolo...
La tragicommedia La camera magica di Don Giovanni, che ci mostra in realtà non Don Giovanni, ma un vecchissimo Casanova  sfacciato e brillante, arriva a Genova (Maio è un Genovese doc) dopo il successo ottenuto alla Scala di Milano ed al  Festival MiTo ed approda all'Auditorio Montale  restando in cartellone nelle seguenti date :
Venerdì 16 novembre 2012 – ore 10.30
Sabato 17 novembre 2012 – ore 21.00
Martedì 20 novembre 2012 – ore 10.30
Venerdì 23 novembre 2012 . ore 10.30
Mercoledì 28 novembre 2012 – ore 10.30
Il biglietto ? 5 € per bambini e 10 € per gli adulti (mattina e sera). 
Che dite:ci dedichiamo qualche ora di cultura e divertimento con i nostri ragazzi?

  musica 2

dal sito ufficiale del Maestro Ughi
Ultima segnalazione per oggi: il 23 novembre 2012 al teatro Cantero di Chiavari (via P. Matteotti, 23) alle ore 21, terrà un concerto il Maestro Uto Ughi, con il Pianista Marco Grisanti che  eseguirà musiche di  G. Tartini, C. Franck, P. I. Ciaikowski, C. Saint-Saens, P. De Sarasate. suonando un meraviglioso violino Guarnieri del Gesù del 1774 e uno Stradivari  del 1701. Curiosità: il Guarnieri in questione è uno dei più celebri, per voce, tra gli esistenti. Il suo nome è Cariplo-Hennel-Rosé ed è appartenuto ad Arthur Grumiaux, grande violinista belga del secolo scorso, mentre il nome dello Stradivari è Van Houten-Kreutzerdel ed è invece appartenuto al violinista omonimo, al quale Beethoven ha dedicato la sonata in la maggiore op.47, che appunto è conosciuta come "a Kreutzer".

Alla prossima 
Daniela

Condividi post

Repost 0
Commenta il post

Daniela 11/15/2012 19:29

trovato mex e risposto. Buona serata :-)

Daniela 11/15/2012 18:53

Daaaaaai! sei lì ad un passo... vai e guarda anche per me il tutto!! Anche io ho una passione per Kubrick, genio assoluto, fenomeno incredibile di preveggenza e "doti miste" pazzesco. Davvero incredibile!
L'intervista è piaciuta infinitamente anche a me e ti confesso che quando ascolto questi personaggi di grande carisma darei molto per avere il privilegio di poter passare una giornata a sentirli raccontare, spiegare o semplicemente chiacchierare...solo per il gusto di intravedere uno spiraglio di quel che si agita nella loro mente......

Daniela 11/15/2012 18:46

io ci andrei invece anche per Saint-Saens che adoro tra gli altri. Ma ti confesso che più vedo ciò che c'è in giro, più mi dispiace non riuscire a vedere, a fare e ad essere presente di più! :-)
Un abbraccio

Daniela 11/15/2012 18:44

Anche a me dispiace da pazzi che sia così lontana!! Aspettiamo occasioni più propizie....

Daniela 11/15/2012 18:40

Dunque nell'ordine : il don Giovanni che vi ho segnalato è un'opera buffa e sabato, se mi riprendo da un attacco coi controfiocchi di sinusite , andrò a vederlo e me lo godrò anche per te :-)))
Il don giovanni "serio" è in programmazione tra una settimana circa e , se riesco , andrò con gioia anche lì! Le mie figlie vanno e io non potrò certo essere da meno :-) !
Per il messaggio devi avere pazienza : oggi sono stata un po' meno "di là" : per mal di testa da urlo in corso, ma ora vado a vedere.
A presto e grazie Valentina :-))

Valentina 11/15/2012 17:31

Ci fosse qualcosa dalle mie parti... i teatri hanno chiuso quasi tutti, di mostre interessanti ce n'è una ogni lustro. Vai all'opera per me :)? Il Don Giovanni è una delle mie preferite, almeno sulla carta (studiato per un esame di storia del teatro) ma purtroppo non ho ancora avuto occasione di vederlo!

p.s. ho mandato un messaggio privato alla fanpage di MTC, ma forse era meglio scrivervi un'email?

Anna--USA 11/15/2012 15:36

andrei a vedere Tiziano, Kubrik e ad ascoltare Ughi--per Tartini, compositore che amo moltissimo.

Alice C. 11/15/2012 14:02

Mi piacerebbe tremendamente vede la mostra su Kubrick...se solo non fosse così lontana!

Alice
operazionefrittomisto.blogspot.it

Gambetto 11/15/2012 12:48

Bertolucci e se "gliela fò" Kubrick...il primo mi piace da sempre e l'intervista me la sono goduta come poche cose al mondo...Kubrick l'adoro...
So che in tanti lo amano anche se mi sono sempre chiesto in quanti davvero hanno intuito l'abisso di follia che lo ha attraversato....