Da Biscuits, sablés, cookies di Martha Stewart gli Hazelnut Thumbprints e poi...la mostra di Zurbarán a Ferrara

Scroll down for English version

Visto che venerdì non ho postato il riferimento alla "Mostra della settimana", rimedio oggi, prima di proporvi i golosi biscotti della Martha. 

Volevo suggerirvi, dietro indicazione della mia amica Sabrina, una mostra molto interesssante in corso a Ferrara, Palazzo dei Diamanti, che ha per protagonista il grande artista spagnolo vissuto nella prima metà del '600, Francisco de Zurbarán, detto il Caravaggio Spagnolo. Coetaneo di Velasquez, invece di essere come lui "pittore di corte", fu il pittore della chiesa spagnola della Controriforma, sospeso tra pittura gotica, fiamminga e barocca.

La prima parte della sua produzione è così quasi interamente dedicata a soggetti religiosi, ricchi di spiritualità, nei quadri più tardi prese ad interessarsi moltissimo alla natura morta, con splendidi risultati, molto moderni nella concezione...

"La mostra rivela la ricchezza e la varietà delle scelte di Zurbarán: visioni estatiche e travolgenti, scene quotidiane pervase da un potente misticismo e realismo, intime rappresentazioni mariane, soggetti mitologici, temi allegorici e straordinarie nature morte, come Una tazza d’acqua e una rosa, che rivelano la vita silenziosa degli oggetti". Qui le informazioni necessarie per tempi e biglietti.

Presentazione standard1 

A cup of water and rose foto da qui 

Dopo aver parlato di bellezza, ora possiamo affrontare la bontà: oggi ci godremo qualcosa di dolce e assolutamente semplice, adatto ad adulti e piccoletti, eccellente per un tè o un caffè rilassante: gli Hazelnut Thumbprints di Martha Stewart. Ovviamente non sono i primi biscotti che ho preso dalla sua "bibbia di tutti i piccoli dolci" ed anche questa volta il risultato è stato impeccabile: semplice e gustosa la ricetta, chiare le spiegazioni e precise le dosi.

martha Stewart biscotti 

Questo il risultato ottenuto:

Hazelnut Thumbprints

Da Biscuits, sablés, cookies di Martha Stewart gli Hazelnut Thumbprints e poi...la mostra di Zurbarán a Ferrara

Ingredienti per circa 20/22 biscotti

115 g di burro a temperatura ambiente

100 g più 2 cucchiai di zucchero in polvere

1 uovo

1 cucchiaino di estratto di vaniglia

180 g di farina 

1 pizzico di sale

160 g di nocciole grigliate e tritate

per guarnire

confetture del gusto preferito (lamponi, albicocca e fragola si sposano particolarmente bene con le nocciole) o crema di cioccolato (crunchy cream o nutella)

Collage Martha

Mescolate a velocità media in un robot da cucina per 3 minuti 100 g di zucchero con il burro fino ad ottenere una crema. Incorporate il tuorlo dell'uovo, leggermente sbattuto e l'estratto di vaniglia, sempre continuando a lavorare il tutto: in ultimo, abbassate la velocità ed aggiungete la farina e il sale.

Raccogliete la pasta in una palla che metterete in frigo a raffreddare per un paio d'ore.

Preriscaldate il forno a 160°C. Mescolate le nocciole tritate con i restanti 2 cuchiai di zucchero in un'insalatiera.

Formate con la pasta ormai raffreddata delle palline di circa 3 cm di diametro e passatele nel bianco d'uovo leggermente sbattuto e poi tuffatele nell'insieme di nocciole e zucchero.

Disponete ora le palline sulla placca delforna ricoperta di carta da forno e lasciate tra l'una e l'altra una distanza di 3 cm. Schiacciate il centro di ognuna con il pollice creando una depressione e infornate per 10 minuti ad altezza media.

Trascorso il tempo estraete la teglia e, con il retro di un cucchiaio di legno leggermente infarinato, rischiacciate il centro dei dolcetti e rinfornate per altri 8/10 minuti.

Tirate fuori dal forno e lasciate raffreddare per un paio di minuti e poi riempite il centro con il vostro gusto preferito di confettura: per me, albicocca e lamponi oltre alla crema di cioccolato.

Semplici e buonissimi.

Buon teatime a tutti

Daniela

 

Hazelnut Thumbprints

from M Stewart, Biscuits, sablés, cookies

DSCF1870

Ingredients

1/2 cup (1 stick) unsalted butter, softened

1/2 cup plus 2 tablespoons sugar

1 large egg, separated, each part lightly beaten

1 teaspoon pure vanilla extract

1 1/4 cups all-purpose flour

1/8 teaspoon coarse salt

1/2 cup toasted skinned hazelnuts, ground

Strawberry jam, for filling

  • Directions

  • 1 - Preheat oven to 325 degrees. Put butter and 1/2 cup sugar in the bowl of an electric mixer fitted with the paddle attachment; mix on medium speed until pale and fluffy, about 3 minutes. Add egg yolk and vanilla, and mix well. Reduce speed to low. Add flour and salt, and mix until just combined. Refrigerate dough for 2 hours.

  • 2 - Stir together toasted hazelnuts and remaining 2 tablespoons sugar in a small bowl. Roll dough into 1-inch balls; dip balls in egg white, then in hazelnut-sugar mixture. Space 1 inch apart on baking sheets lined with parchment paper. Press down center of each ball with your thumb. Bake for 10 minutes. Remove from oven; press down centers again with the end of a wooden spoon. Return to oven. Bake cookies until golden brown, 8 to 10 minutes more. Let cool slightly on sheets on wire racks. Fill each center with jam.

  • Cookies can be stored in a single layer in airtight containers at room temperature up to two days

Condividi post

Repost 0
Commenta il post

Pellegrina 10/28/2013 23:39

La mostra sembra meritare davvero, pittore a me finora ignoto. I biscotti anche, io ovviamente metterei un terzo dello zucchero, ma si sa...

Daniela 10/29/2013 08:53

:-) lo so, ormai ho capito il tuo gusto per il dolce ma non troppo! Ma ti confesso che qualcosa meno come zucchero si potrebbe comunque osare :-) Il pittore poi penso meriti proprio: Sabrina mi ha detto che è davvero molto bella.

Laura 10/28/2013 14:33

I vostri post sono sensazionali! Peccano che non funzionano i link delle vecchie ricette...é ancora impossibile accedere direttamente ai vecchi post. Ed é un vero peccato perché mi sembra che la rete si mangi (e come darle torto :) pubblicazioni che non stampo mai perché so che trovo da voi ed ora ogni volta che devo cercare qualcosa faccio un po' di fatica. Grazie di tutti gli spunti e spiegazioni che fornite gratuitamente.

Daniela 10/28/2013 15:55

Hai ragione Laura: abbiamo provato in tutti i modi, chiedendo spiegazioni e cercando di risolverle, ma proprio non c'è modo di recuperarli diversamente. Mi scuso, ma l'inconveniente per il pregresso rimarrà, sfortunatamente... Spero che tu però trovi sempre nuovi spunti e che i vecchi valgano la pena di un po' di fatica... Mi piace però, ti confesso l'idea delle rete che mangia :-)))))

Francesca 10/28/2013 13:00

quella mostra dev'essere bellissima e poi Ferrara è vicina, andrò di sicuro, e i dolcetti da tè sono una delizia, basta variare la confettura o mettere la crema al cioccolato e si cambia gusto, comodo!
ciao!

Daniela 10/28/2013 15:51

si piacerebbe molto anche a me fare un salto, ma è un po' fori mano.... I dolcetti si, sono molto versatili oltre ad essere buoni :-)