Apoteosi da uomini a dei Roma, Castel Sant'Angelo

Apoteosi da uomini a dei Roma, Castel Sant'Angelo

APOTEOSI. DA UOMINI A DEI
Il Mausoleo di Adriano

Museo Nazionale di Castel Sant'Angelo
Sala Paolina

21 dicembre 2013 - 27aprile 2014

Il termine apothéosis (theos = dio) significa in greco antico la divinizzazione di un essere umano, cioè la sua trasformazione da uomo mortale in divinità immortale. Riguarda cioè la possibilità di entrare a far parte del cielo degli dei, che solo ad alcuni uomini speciali viene riconosciuta

Dittico in avorio di Simmaco, con scena di apoteosi, Londra, British Museum, fine del IV secolo d.C.

Come scrive la Soprintendente per il patrimonio storico artistico ed etnoantropologico e per il Polo museale della città di Roma Daniela Porro, “il mito di uno degli imperatori più affascinanti del mondo antico rivivono nel luogo più significativo della sua storia, dove tutto ha avuto origine e compimento, il Mausoleo di Adriano ieri, Castel S.Angelo oggi.

E' un'occasione imperdibile per far conoscere ed ammirare non solo opere rare, come lo straordinario Dittico in avorio di Simmaco o la statua di Mausolo (da Alicarnasso) del British Museum, ma anche per ripercorrere insieme al personaggio Adriano la storia non solo della sua apoteosi ma anche quella di tanti altri avvincenti personaggi, eroi, re.

Brocchetta di Ripacandida, Museo Archeologico Nazionale del Melfese “Massimo Pallottino”, metà V secolo a.C. 

Brocchetta di Ripacandida, Museo Archeologico Nazionale del Melfese “Massimo Pallottino”, metà V secolo a.C.

L'avventura umana e intellettuale di uomo e imperatore, ed infine la sua divinizzazione, hanno reso Adriano, tra tutti gli imperatori, il più audace e carismatico. Sensibile all'incanto delle culture più antiche, sedotto dal suo stesso desiderio di imparare e comprendere, questa straordinaria figura assimilò usi e privilegi dai faraoni d'Egitto, tra i quali, il più perfetto, il diritto di ascendere al cielo.

Il Mausoleo di Adriano è per questo motivo patrimonio di una cultura che è perdurata nei secoli ed è tra i più grandi monumenti funerari imperiali e fin dall'antichità il principale simbolo della divinizzazione dei sovrani, della loro assunzione nel Pantheon celeste”.

foto da qui

Questa interessantissima e davvero particolare mostra, racconta le origini e l’evoluzione storica dell’apoteosi e del viaggio celeste che l’anima si accingeva a compiere, una volta divisa dal corpo umano e si articola in 8 sezioni: gli organizzatori hanno voluto ricostruire la storia della divinizzazione di uomini eroi e sovrani attraverso oggetti e immagini dell’antichità, partendo dal mondo greco, attraverso l’impero romano ove venne elaborata una cerimonia precisa per trasformare l’imperatore in dio, fino all’avvento del Cristianesimo. Ma non solo: il percorso, come in un viaggio, intende valorizzare il significato storico del Mausoleo di Adriano partendo dall'altissima qualità della sua architettura.  Si parte dalle antiche strutture fondative attraverso la rampa, vera spina dorsale del Monumento, percorrendo il cortile d'onore fino alle stanze, attraversando anche gli spazi rituali delle sepolture imperiali.

Cammeo di Nancy, Basilique de Saint-Nicolas-de-Port, Meurthe-et-Moselle, Médiathèque de Nancy, Caracalla sulle ali di un’aquila, 211-217 d.C. 

Cammeo di Nancy, Basilique de Saint-Nicolas-de-Port, Meurthe-et-Moselle, Médiathèque de Nancy, Caracalla sulle ali di un’aquila, 211-217 d.C.

Trovo davvero interessante il dualismo di ascesa che i curatori hanno voluto sottolineare con questo percorso: l’ascesa dell’anima verso l’immortalità divina e la ascesa del corpo dei visitatori attraverso una delle strutture architettoniche più belle al mondo. Infatti il Mausoleo di Adriano, oggi Castel Sant'Angelo, è uno dei più grandi monumenti funerari esistiti. 

Restituzione del prospetto principale del Mausoleo di Adriano, di P. Vitti, Roma 2013

Restituzione del prospetto principale del Mausoleo di Adriano, di P. Vitti, Roma 2013

 Quindi, armiamoci di coraggio, e iniziamo a compiere questo mitico percorso che ha sempre affascinato da tempi immemori l’uomo.

 

http://www.castelsantangelo.beniculturali.it

 

INFO:

APOTEOSI. DA UOMINI A DEI.

Il Mausoleo di Adriano

Museo Nazionale di Castel S. Angelo

Roma, Lungotevere di Castello, 50

21 dicembre 2013 – 27 aprile 2014

Orario: Dalle ore 9.00 alle ore 19.00 tutti i giorni da martedì a domenica, lunedì chiuso

Prezzo: Euro 10,50 intero, 7,00 ridotto

Prenotazioni e Prevendite Biglietti: Tel + 39 06 32810 (Call Center attivo dal lun al ven 9 - 18; sabato e prefestivi 9-13; dom e festivi chiuso)

Acquisto biglietti online: www.gebart.it

Prevendite Autorizzate: Punti vendita TicketOne

Cataologo:  Munus – Palombi

Buona giornata a tutti

Giorgia P.

Condividi post

Repost 0
Commenta il post

Pellegrina 01/29/2014 11:04

Per quell'avorio potrei commettere un furto! Amo molto questo genere di oggetti, ma è raro vederne di così assolutamente belli! Pieno di ritmo, di particolari, di abilità tecnica, di fantasia compositiva. Un capolavoro. Sarebbe bello averne anche solo la foto.

Pellegrina 01/30/2014 11:53

Guarda, è fatta! ;-)))

Daniela 01/29/2014 11:33

Anche io, giuro!!!! potremmo organizzare qualcosa insieme..... ;-))))))