Fagottini di rapa e patate di Hughes Fearnley-Whittingstall per il Redone

Oggi un piatto che finisce subito nel Redone del nostro e vostro amato Starbooks. In particolare ho ripreso una ricetta del libro di settembre 2013, il River Cottage Veg Everyday  di Hugh Fearnely-Whittingstall. E' una ricetta semplice e gustosa, che utilizza due ortaggi che, diciamo, non sono decisamente noti per il loro sapore particolarmente deciso, ma che uniti, in questi fagottini, riescono a creare un insieme molto piacevole e gustoso: anzi, dopo averli assaggiati non ho più dato alle Creature delle "teste di rapa"!!

 

Swede and potato pasties

Fagottini di rapa (svedese) e patate

Fagottini di rapa e patate di Hughes Fearnley-Whittingstall per il Redone

'I vegetali radice, ben conditi, sono un ripieno sostanzioso per i piccoli pasticci. Questi in particolare sono deliziosi serviti caldi, ma sono ottimi anche a temperatura ambiente - per pranzi "al sacco" o come spuntino sostanzioso. È possibile utilizzare frolla normale o una pasta sfoglia comprati, ma questi pasticci sono particolarmente buoni con la sfoglia ruvida e semplice da fare che suggerisco qui. Il formaggio è facoltativo. Essendo un purista, mi piace senza, ma aggiungerlo regala una dimensione extra di sapidità'.

Hughes Fearnley-Whittingstall, vel suo Veg everyday!, prepara questi squisiti fagottini vegetariani con la swede, coè la rapa svedese, un ortaggio invernale, praticamente un ravanello piuttosto grande, dal sapore simile a quello della rapa o del rapanello appunto, cioè piuttosto dolce e leggermente piccante. Ma non è facile da trovare, perchè è un ortaggio non molto coltivato qui da noi. Però, siccome avevo in casa in quel momento, una bella e sana rapa, ho pensato di utilizzarla qui e con piena soddisfazione, se devo dire la verità! 

rapa Veg 

Per 4 persone

Per la sfoglia

300g di farina

Un pizzico di sale marino

150g di burro, tagliato a dadini

Per il ripieno

225g di patate

125g  rapa svedese (per me rapa semplice)

75g di carote

1 piccola cipolla, grattugiata

Una manciata di prezzemolo tritato

Qualche rametto di timo, foglie solo, tritato

1 cucchiaino di brodo vegetale in polvere

½ cucchiaino di pepe nero macinato fresco

½ cucchiaino di sale marino

50g forte Cheddar, grattugiato (facoltativo) (lo sostituisco con l'emmental o con l'asiago)

30g di burro fuso

per finire

1 uovo, leggermente sbattuto con

1 cucchiaino di latte, per lucidare

rapa Veg 

Per fare la pasta, mescolate la farina con il sale, quindi aggiungete il burro a cubetti e mescolate fino a quando i pezzi sono rivestiti di farina. Aggiungete sufficiente acqua ghiacciata (circa 150 ml) per portare la miscela  a formare un impasto molto resistente.

Su una superficie ben infarinata, modellate la pasta in un rettangolo con le mani e poi stendetela fino ad avere un rettangolo di circa 1 cm di spessore. Piegate il lato più lontano, per 1/3 della lunghezza, verso di voi, quindi piegate la parte più vicino a voi sopra la precedente (un po' come piegare una lettera commerciale), in modo che ora avete di fronte un rettangolo composto da 3 strati uguali.

Fate fare alla pasta un quarto di giro e ripetete la piegatura: questo processo va ripetuto per 5 volte. Avvolgete ora la pasta nella pellicola trasparente e lasciate riposare in frigo per circa 30 minuti, fino ad un'ora.

Preriscaldate il forno a 190 ° C. Per il ripieno, sbucciate le patate, la rapa e le carote e tagliatele a dadi 3-4mm. Unite, se volete, anche il formaggio, sempre a dadini, al composto. Mescolate insieme tutti gli ingredienti in una ciotola, aggiungendo per ultimo il burro per legare il tutto.

Stendete la pasta su una superficie leggermente infarinata ad uno spessore di circa 3 mm. Utilizzando una cerchio di 19 centimetri come modello, tagliate 4 cerchi: potrebbe essere necessario raccogliere i ritagli per ri-lavorarli, per ottenere il quarto cerchio.

Mettete con un cucchiaio il composto di verdure su una metà di ogni cerchio. Inumidite i bordi della pasta sfoglia con poca acqua, piegare l'altra metà della sfoglia sul ripieno per formare una forma a mezzaluna e schiacciare bene i bordi per sigillare.

Posizionate i fagottini su una teglia foderata con carta da forno e spennellate con l'uovo, mescolato al latte, per lucidarli.

Cuocere per circa 35-40 minuti, finché la pasta diventa dorata.

Si possono mangiare, come dicevo sopra, caldi o freddi, accompagnati da un'insalata, o da soli: sono ottimi, saporiti e leggeri...

Buona giornata a tutti

Daniela

Condividi post

Repost 0
Commenta il post

Giulietta 02/19/2014 22:44

Ho un obiettivo in questi mesi: capire l'uso della rapa perché si tratta di un ingrediente assolutamente inutilizzato in casa mia

Daniela 02/20/2014 18:05

Ti confesso che è stata la prima volta anche per me! Però in questo modo semplicissimo, mi hanno conquistata.... Baci Giulietta :-) !