I Baci di Alassio e il tempo che non ho!

Oggi non sono di fretta: moooolto di più e tutto questo perchè ho avuto l'insana idea di mettere mano al mio bagno per rinnovarlo un po'. Visto che era un sacco di tempo che vagheggiavo su nuovi colori, o almeno sul rinfrescare i presenti e sistemare bene pavimento e pareti con cure "tonificanti" adeguate ecc ecc, finalmente mi sono messa all'opera. Come sempre in queste occasioni, un conto è pensare, un conto pianificare ed un altro completamente diverso, realizzare. Quindi al momento mi trovo immersa in vernici per legno, per le pareti, cementite, stucco, nastro adesivo di carta, pennelli e rulli, oltre a metri di carta vetrata e stracci e straccetti e a giornali per non sporcare o almeno per ripulire immediatamente il mal fatto.... Quindi tempo per la cucina ne ho poco e visto anche la drastica dieta, che mi permette solo pochi (e noiosi) cibi, cerco di astenermi dallo stare ore davanti ai fornelli, salvo il tempo necessario per preparare l'indispensabile allo scopo di nutrire i miei altri 4 commensali fissi.

DSCF3969 Ma d'altra parte settimana scorsa avevo promesso ad una mia amica con la L, Pellegrina, di preparare per lei i baci di Alassio... così mi sono industriata per trovare il tempo di dedicarmi alla ricerca e alla sperimentazione della ricetta giusta. Ne ho trovata una che mi ha pienamente soddisfatta: si tratta di quella di Paola S che, generosamente ha condiviso sul web e che personalmente ho trovato, una volta realizzata, eccellente. Quindi, dopo aver ringraziato ancora Paola per la sua "generosità culinaria", mi appresto a raccontarvela...Possiamo anche fare una prova di assaggio: meglio questi di Alassio o i baci di Knam? Tradizione italicao teutonica passione? Bisognerà assaggiarli entrambi ;-)!!

Baci di Alassio

I Baci di Alassio e il tempo che non ho!
Ho ridotto, per questioni pratiche i quantitativi di tutti gli ingredienti per 3 e , per colmo di sventura, mi sono resa conto , mentre stavo iniziando la prepararzione, che mi mancava un po' di zucchero! Disastro evitato, utilizzando, per raggiungere la dose, lo zucchero di canna: eccellente risultato comunque.
Ingredienti

250 g nocciole

200 g zucchero

2 albumi (i miei circa 80 g)

25 g cacao amaro

25 g miele

70 g cioccolato fondente

70 g panna fresca

1 pizzico di sale

DSCF3952 

Tostare le nocciole e macinarle insieme allo zucchero. Montare a neve gli albumi e unirvi con delicatezza le nocciole, il cacao ed infine il miele.
Riempire un sacco a poche con punta a stella. Formare sulla teglia delle roselline di impasto di circa 4 cm di diametro, infornare e cuocere a 200° per circa 10 minuti. Far raffreddare prima di staccare dalla teglia.
Bollire la panna ed aggiungere il cioccolato fondente già sciolto a bagnomaria amalgamando bene con una frusta. Con una discreta quantità di crema di cioccolato unire a due a due le roselline di biscotto.
Incartare i biscotti in stagnola. In un contenitore di latta hanno una buona conservazione.

DSCF3938
Paola, suggerisce di lasciarli riposare anche diverse ore, fino a tutta la notte, silla teglia prima di infornarli. Io li ho lasciati giusto 2 o 3 ore, il tempo di un paio di commissioni e poi li ho infornati, ma a 200° per 7 minuti, in forno statico, perchè avendoli fatto piuttosto piccoli, 10 minuti sarebbero stati troppi. Per il resto, tutto perfetto. Ho avuto la mia bella difficoltà a fotografarli perchè, oltre a non essere straordinariamente fotogenici, hanno avuto il brutto vizio di sparire in un battibaleno... Ho un unico consiglio essenziale da darvi: dovete tritare le nocciole in modo finissimo, deve essere praticamente come farina, altrimenti i pezzetti bloccheranno la bocchetta a stella del sac a poche.

baci di alassio 

Vi lascio immaginare, profumo e bontà

Buona giornata a tutti e un abbraccio particolare a Pellegrina, che spero di aver soddisfatto, 

Daniela

Condividi post

Repost 0
Commenta il post

Pellegrina 04/07/2014 22:20

Per non parlare della splendida commistione tra fiori e cioccolato...

Daniela 04/10/2014 08:44

:-)

Pellegrina 04/10/2014 01:17

Ma quanto mi han fatto piacere!

Pellegrina 04/10/2014 01:17

Beh, devono essere proustiani, of course... bisognerà aspettare un mesetto, però.

Daniela 04/08/2014 08:29

sono contentissima che ti abbia fatto piacere il pensiero :-)
Mi tenti , poi, con un'offerta di assaggio in diretta.... aspetto di sapere se questi dolcetti ti hanno aperto porte della memoria ... :-) Baci e buona giornata

Pellegrina 04/07/2014 22:19

Cara Daniela ma che bellezza questa meraviglia, come sono felice di questo tuo pensiero. E che bello avere una ricetta approvata da te su una cosa che tanto mi piace e di cui conservo solo la memoria dell'infanzia! Appena riconquisterò una cucina e un robot poverizzanocciole ci proverò. Ti farò sapere, ovviamente, a meno che tu non venga ad controllarli di persona!
Ciao e grazie ancora.