I tuoi baci non son semplici baci, uno solo ne vale almeno tre: Baci al Cacao di Ernst Knam

Mi vengono in mente un enorme numero di frasi, di poesie e racconti che hanno un bacio tra i temi importanti: dalla Sirenetta a Cyrano, per dire e non c'è poeta che almeno una volta parlando d'amore, non abbia descritto un bacio e molti sono gli artisti che l'hanno ritratto splendidamente...

G. Klimt, Il bacio, 1907/8, Österreichische Galerie Belvedere, Vienna

Ma una poesia che adoro da quando l'ho letta la prima volta un milione di anni fa, al liceo, ed è questa, di Catullo, semplice, traboccante di gioia di vivere, di amore e così straordinariamente audace per una quindicenne di allora... 

Viviamo, Lesbia mia, e amiamo

e non badiamo alle chiacchiere dei soliti vecchi troppo severi.

Il sole tramonta e poi risorge,

ma noi, una volta che il nostro breve giorno si è spento,

dobbiamo dormire una lunga notte senza fine.

Dammi mille baci, poi cento

poi altri mille, poi ancora cento

poi altri mille, poi cento ancora.

Quindi, quando saremo stanchi di contarli,

continueremo a baciarci senza pensarci,

per non spaventarci e  perché nessuno,

nessuno dei tanti che ci invidiano,

possa farci del male sapendo che si può,

coi baci, essere tanto felici.

A Rodin, Il bacio, 1882 circa © Musée des Beaux-Arts de Dijon Foto di Michel Bourguin

Splendida vero?  La sensazione semplice e luminosa di un primo amore, riesce a commuovermi ancora; Catullo sa usare le parole di un giovane uomo innamorato, che ancora adesso sono comprensibili e coinvolgenti per un altro qualsiasi ragazzo che le legge oggi, di un paio di millenni più giovane...

Marc Chagall, il compleanno, 1915, MoMa, New York

Annaspando in questa dolcezza di ricordi, di amore e di dolcezza, che dite di aggrapparci a qualcosa di concreto e di un altro tipo di dolcezza ?

Baci al cacao

di E. Knam 

I tuoi baci non son semplici baci,  uno solo ne vale almeno tre: Baci al Cacao di Ernst Knam

Dosi per 40 baci

Ingredienti

90 g di burro

90 g di zucchero a velo

90 g di uova (circa due)

120 g di farina 00

20 g di cacao in polvere

1 g di sale

1 g di vaniglia in polvere (o di cannella o di pepe di Sarawak)

baci di Knam (6) 

Mettete il burro, morbido (tiratelo fuori dal frigo almeno 2 ore prima) e tagliato a cubetti con lo zucchero a velo nella planetaria, con la frusta. Se non avete la planetaria, lavorate pure gli ingredienti a mano.

Quando il composto sarà ben montato, unite le uova, una alla volta: aggiungete il secondo uovo solo quando il primo sarà perfettamente amalgamato.

Terminata questa operazione, trasferite il tutto in una ciotola e incorporate a mano la farina, il cacao (ndr. entrambi setacciati), il sale e la vaniglia.

Infine, ricoprite con la carta forno e con una sac-à-poche con la bocchetta liscia e distribuitevi l'impasto formando dei piccoli dischi tondi del diametro di circa 3 cm.

baci di Knam (20) 

Per la cottura vi riporto il dictat del Maestro:

"Infornate a 165°C per 15 minuti circa: otterrete tante piccole mezze sfere.

Attente alla cottura che deve essere perfetta: i baci poco cotti risultano appiccicosi e quelli troppo cotti sono amari. L'impresa non è semplice (visto che sono al cacao e il cacao è scuro, per capire quando sono dorati ci vuole un certo occhio.), ma nemmeno impossibile: certo dovete conoscere bene il vostro forno. Seguite perciò alla lettera i tempi indicati e sarete in una botte di ferro."

Ecco. Io ho seguito pedissequamente tempi e temperature e, conoscendo il mio forno che scalda moltissimo, l'ho tenuto a 155°C circa (la precisione assoluta non è del mio forno, oltre che di questo mondo)  e devo dire che sono venuti eccellenti... forse non proprio perfettamente mezze sfere, diciamo un filino più bassi, ma ben "bombati". A mano a mano che li ripreparerò, perché dato il successo ottenuto, questo dovrò fare, tenterò altre temperature per vedere se rimarranno più tondarelli. Comunque così il risultato è già gradevole alla vista!

baci di Knam (33) 

Li ho lasciati freddare sulla gratella da pasticceria e poi li ho uniti due a due. 

Per la farcitura personalmente ho utilizzato una crema crunchy, di cui faccio ampie scorte ogni volta che posso, dato che fa impazzire le mie figlie. Knam per l'occasione, suggerisce invece una crema di cioccolato fondente fatta con 150 g di panna liquida, 100g di cioccolato fondente al 55% e 25 g di burro.  La proverò ad una prossima infornata.

Per ora, già così, hanno fatto leccare i baffi a tutta la compagnia :-)

Sono durati circa 2 ore. tempo di raffreddamento compreo: svaniti come il lampo!

Buona giornata

Daniela

Condividi post

Repost 0
Commenta il post

Pellegrina 03/19/2014 23:27

mi sono chiesta quale fosse il mio bacio preferito, ma ho dovuto per forza concludere: gli ultimi!
Mi ricordano una cosa meravigliosa che mi portavano da bambina ma che non ho mai saputo rifare e ha per me tutta la magia e la nostalgia delle cose perdute dell'infanzia: i baci di Alassio.

Daniela 03/23/2014 21:06

:-)

Pellegrina 03/22/2014 06:57

un ah oh ma grazie!!!!!!!
non me l'aspettavo proprio. Che bello :- ) che in questi giorni ho proprio bisogno di belle sorprese.

Daniela 03/20/2014 09:02

ah si, li ho assaggiati!!! Ma sai che mi hai dato un'idea? Magari li preparo e te li dedico :-)) SISISISI magari proprio si!
Baci ragazza

Giulietta | Alterkitchen 03/18/2014 16:57

E ci credo che si sono volatilizzati.. io avrei morsicato lo schermo!
Golosissimi, e poi la tua variante con crema crunchy mi piace ancora di più, se possibile :)

Daniela 03/18/2014 17:01

La golosità senza confini Giulia :-)))))))!!!! grazie ed un bacione

francesca 03/17/2014 22:54

Che regalo che ci hai fatto con la poesia di Catullo. Era dal ginnasio che non la leggevo! Stupenda.
Ho notato che questo pasticcere sta spopolando sul web, mi sono persa qualcosa??? Di sicuro questi baci non li perderó :) com'é la crema crunchy?? Un abbraccio,
Frankie

daniela 03/17/2014 23:46

Devo dirti grazie che knam su questo blog spopola da parecchio tempo: siamo sempre state sue ammiratrici e ancora lo seguiamo con piacere! Poi da quando élite in TV con "il re del ciocclato" capisco che la sua popolarità sia aumentata a dismisura!!!!!
La crema crunchy é una deliziosa crema al cioccolato della ovomaltina che trovo solo in svizzera e per cui le ragazze vanno pazze.... ed in effetti é buonissima, una sorta di Nutella croccantina :-) Bacioni

Daniela 03/17/2014 15:05

Grazie Linda.... la bellezza dell'arte ispira :-))!!

Ciao Chow Linda 03/17/2014 14:13

Mi piace moltissimo quei quadri di baci - ma anche questi baci tuoi. Buonissimi.