I muffins all'amatriciana e la primavera che viene e che va...

E' tornata, sembra, la primavera: dopo ancora una bella dose di grigio, un po' d'acqua e freddo-umido, pare tornata la stagione della rinascita... anzi pare che nei prossimi giorni saranno il sole e il caldo a farla da padrone...

Però i fiori hanno già cominciato a riempire il giardino di profumi e colori e se mi sono persa fra pioggia e vento la splendida fioritura delle peonie, i miei occhi hanno il piacere di godere di questa bellezza...

fiori aprile 2014 

fiori aprile 2014

 

Collage 2 

collage 

fiori aprile 2014 

.... e con questa farei invidia a van gogh

E cosa potrebbe accompagnare tanta floreale eleganza? una piccola e golosa cosa salata, carina e particolare, che sparisce come le ciliegie e si divora in un sol boccone:

i muffins all'amatriciana

I muffins all'amatriciana e la primavera che viene e che va...

La ricetta mi è venuta in mente grazie alla presenza nel mio frigo di un morbidissimo e saporito guanciale e di un pecorino eccellente. Quale modo migliore per utilizzarli appieno se non rielaborando una classicissima amatriciana? Ci ho provato e sono venuti fuori queste delizie piccole e morbide,  con una nota croccante che ci ha conquistato! La prossima volta proverò a prepararli con l'olio di oliva, ma anche questa versione è ottima.

muffins alla

Ingredienti per circa 30 mini muffins

250 g di farina

60 g di pecorino grattugiato

60 g di guanciale stagionato ( per me Terre ducali)

15 g lievito chimico in polvere (6 g di cremor tartaro per me)

200 g di latte intero

1 pizzico di sale

90 g burro fuso

1 uovo

per decorare

Pomodorini pachino

scaglie di pecorino

qualche fettina di guanciale

 

muffins alla 

Il procedimento è il solito, semplicissimo: in una ciotola unite la farina, il lievito, il sale, il pecorino grattugiato, il guanciale stagionato tagliato a pezzetti o a dadini e mescolate. In un'altra ciotola a parte unite il burro fuso, l'uovo e il latte. Aggiungete le polveri ai liquidi, amalgamate bene i due composti, quindi riversate il tutto negli appositi stampi  imburrati  e infarinati. Siate molto parchi con il sale, perché pecorino e guanciale sono già molto saporiti; arrivo a dire che probabilmente potrete anche ometterlo.

Cuocete in forno a 180° per 20 minuti circa (forno statico per me)

muffins alla 

Sfornateli e metteteli a freddare su una gratella. Appena tiepidi decorateli con una scaglietta di pecorino, con un quarto di pomodorino pachino e una mini fettina di guanciale fatta saltare in padella antiaderente, senza grassi, fino a farla diventare bella croccante.

Sono carini anche su un buffet: un finger food semplice, con una nota croccante e una consistenza soffice...

Buona giornata a tutti

Daniela

Condividi post

Repost 0
Commenta il post

Francesca 04/08/2014 00:42

Che carina rivisitazione di uno dei miei piatti preferiti!!!!
perfetta per un pic nic dove il bucatino potrebbe risultare un tantino scomodo :)
un abbraccio
Frankie

Daniela 04/08/2014 08:30

ahahah il bucatino, in effetti, può rappresentare una certa scomodità ;-) !!! Abbraccione anche a te e buona giornata :-)

Pellegrina 04/07/2014 22:26

Insomma, una via di mezzo tra il kugelhopf salato e la pizza di Pasqua ;-) buona! Pecorino e guanciale (difficile da trovare) piacciono molto anche a me.

Daniela 04/08/2014 08:32

In effetti, si potrebbe anche interpretare così.... l'ho scritto su, sono peggio delle ciliegie :-)!!!