Cartolina da San Quirico d'Orcia (Si) (e i cantucci della mia Franci)

Ci sono luoghi che incantano il cuore e che catturano l'anima in una rete di bellezza assoluta. Ci sono migliaia di piccoli centri, in Italia, che si offrono a chi li visita come gioielli unici, come pietre preziose incastonate in una natura che conquista.

San Quirico 

E' il caso di San Quirico d'Orcia. E' un piccolo borgo, in provincia di Siena, nel Parco Naturale della Valdorcia, vicino a Pienza e Montepulciano, arroccato in una posizione un tempo perfetta per la difesa dagli invasori e il controllo della zona, oggi meravigliosa per poter ammirare un tramonto mozzafiato e le dolci colline della campagna per me più bella del mondo. Una storia antichissima e gloriosa alle spalle, feudo della potente e nobile famiglia Chigi. Un cielo terso e una brezzolina fresca nonostante il giugno appena iniziato, completano un quadro idilliaco. 

Cartolina da San Quirico d'Orcia (Si) (e i cantucci della mia Franci)

Qui vi mostro la splendida Collegiata dei Santi Quirico e Giulitta, una antica pieve, un edificio del XII secolo, costruito dove precedentemente era un battistero del VII secolo. Splendida è la facciata con il portale maggiore, in stile lombardo, con due poderosi leoni in arenaria che ai lati sorreggono le colonne da cui parte l'arco a tutto sesto: al centro dell'architrave, sopra altre piccole colonne con i capitelli decorati con le foglie di acanto ci sono due coccodrilli uno contro l'altro e nella lunetta soprastante l'immagine di San Quirico

san quirico 

Nella facciata laterale, quella che si apre sulla via Francigena, che attraversa il paese, sono stati aperti, in seguito a lavori successivi di ampliamento altri due portali, che vedete nella foto successiva, il primo dei quali è stato realizzato addirittura da Giovanni Pisano che in quel periodo stava lavorando alla creazione del duomo di Siena.

san quirico 

Non sto neppure a dirvi oltre alla bellezza del luogo, la bontà dei prodotti tipici che potete trovare nelle varie botteghe del borgo, ma posso assicurarvi che tra vino, formaggi, salumi e dolci c'è da perdere la testa...

Quindi, che cosa potrebbe adattarsi meglio a tanta magnificenza se non un dolce tipico della zona? Cosa di più delizioso di un bel bicchierino di vinsanto con i deliziosi cantucci croccanti e profumati di mandorle?

La ricetta per preparare cotanta meraviglia la trovate qui sul blog: è una vecchia ricetta del 2010, che devo alla mia splendida nipote che li ha preparati per me in quella occasione e che mi strappano un sorriso ogni volta che li riassaggio...

Lo dico sempre che figlie e nipoti sono sempre stati per me regali immensi!!!

Buonissima giornata a tutti.

Daniela

Condividi post

Repost 0
Commenta il post

Virò 06/10/2014 09:04

Che splendore...viviamo davvero nel Paese più bello del mondo!

Daniela 06/10/2014 13:38

Penso anche io che da noi non ci sia limite al bello!! Grazie al cielo ci sono ancora motivi di orgoglio per ciò che siamo stati e possiamo essere,,,

Jennie 06/09/2014 08:34

Grazie per averci condiviso. Adoro il tuo post, quanto sono belle le foto! <3 <3 <3

Daniela 06/09/2014 08:49

Grazie, mi fanno un grandissimo piacere le tue parole! Buona giornata :-)