Escher al Chiosco del Bramante e le Tartellette di pere, Stilton e semi di papavero.

Fino al 22 febbraio a Roma, una delle mostre più interessante, per me, tra quelle aperte in questo momento: quella sul folle, straordinario, divertente, complesso e incredibile mondo di Escher! Ecco la presentazione ufficiale :

-“Sono andato nei boschi di Baarn, 
ho attraversato un ponticello e davanti a me avevo questa scena. 
Dovevo assolutamente ricavarne un quadro!

Con queste parole, Maurits Cornelis Escher allude alla litografia dal titolo Tre mondi, in cui superficie, profondità e riflesso sono poste su un unico piano, quello dell’acqua, che accavalla mondi reali e mondi riflessi fra sogno e geometria, invenzione e percezione visiva, fantasia e rigore.
Con oltre 150 opere, tra cui i suoi capolavori più noti come 
Mano con sfera riflettente (M.C. Escher Foundation), Giorno e notte (Collezione Giudiceandrea), Altro mondo II (Collezione Giudiceandrea), Casa di scale (relatività) (Collezione Giudiceandrea) s’inaugura a Roma, al Chiostro del Bramante, una grande mostra antologica interamente dedicata all’artista, incisore e grafico olandese, che ne contestualizza il linguaggio artistico e racconta l’annodarsi di universi culturali apparentemente inconciliabili i quali, grazie alla sua arte e alla sua spinta creativa, si armonizzano, invece, in una dimensione visiva decisamente unica.-

Come semre per tutte le informazioni del caso guardate qui il sito ufficiale della mostra.

Escher al Chiosco del Bramante e le Tartellette di pere, Stilton e semi di papavero.
Escher al Chiosco del Bramante e le Tartellette di pere, Stilton e semi di papavero.
Escher al Chiosco del Bramante e le Tartellette di pere, Stilton e semi di papavero.
Escher al Chiosco del Bramante e le Tartellette di pere, Stilton e semi di papavero.
Escher al Chiosco del Bramante e le Tartellette di pere, Stilton e semi di papavero.
Escher al Chiosco del Bramante e le Tartellette di pere, Stilton e semi di papavero.
Escher al Chiosco del Bramante e le Tartellette di pere, Stilton e semi di papavero.
Escher al Chiosco del Bramante e le Tartellette di pere, Stilton e semi di papavero.

Tartellette di pere, Stilton e semi di papavero

da L. Pascale, Home cooking made easy

Escher al Chiosco del Bramante e le Tartellette di pere, Stilton e semi di papavero.

Ho preparato queste deliziose tartellette per lo Starbooks, anni fa, e l'ho trovato semplice e gustoso, tanto che ogni tanto ricompare tra gli antipasti di casa mia.

Gli ingredienti della ricetta prevedono lo Stilton, il celebre formaggio inglese, sostituibile con il Dolcelatte, un gorgonzola dolce. Io ho utilizzato il Gorgonzola tradizionale con eccellenti risultati.

Ingredienti

500 g di pasta sfoglia

farina qb

200 gr di Stilton o gorgonzola

3 pere (abate fetel 150 gr l'una ca.) perfettamente mature

Succo di mezzo lime o un piccolo limone

Un uovo leggermente sbattuto

Miele o sciroppo d'acero

Mezzo cucchiaino di semi di papavero

Un cucchiaio di erba cipollina fresca tritata

Olio extra vergine d'oliva

pepe

tartellette stilton pere 

Preriscaldate il forno a 220 gradi

Stendete la pasta e tiratela con il mattarello fino a ottenere un rettangolo di 25,5 per 30,5 centimetri, con uno spessore di cerca quello di una moneta da un cent (potete regolarvi sui 2 mm come ho fatto io, che non amo un eccesso di sfoglia, o aumentare lo spessore a piacere fino a 4-5 mm). Tagliate i bordi con un coltello affilato per renderli regolari, poi con il lato più lungo della pasta dalla parte opposta a voi, tagliate il rettangolo a metà. Dividete ogni metà in tre parti uguali. Mettete i 6 pezzi su una teglia antiaderente e mettetela nel frigo per 20 minuti o nel freezer per 10.
Nel frattempo preparate le pere: sbucciatele, tagliatele a metà nel senso della lunghezza e rimuovete i semi. Spruzzate con del limone o del lime per evitare che annerisca. Tagliate ogni mezza pera in fette spesse circa un centimetro, stando attenti a mantenere intatta la forma della pera. Mi piace l'aspetto che questo da alla crostata.

Togliete la sfoglia dal frigo o dal freezer e spennellate la superficie con un uovo sbattuto, stando attenti a non creare sbavature sui lati. Se ciò dovesse succedere ripulitele: questo impedirà all'uovo di appiccicare gli strati e consentirà alla sfoglia di crescere bene. Spezzettate un terzo del formaggio sui rettangoli di sfoglia, poi con delicatezza sistemate mezza pera nel centro di ognuno. Fate in modo, schiacciandole delicatamente, che si aprano a ventaglio e poi spargete sopra il rimanente formaggio e condite con il pepe. Il formaggio è già saporito, così non è necessario aggiungere sale.

Fate cadere un filo di miele (acacia per me) o sciroppo d'acero sopra il tutto, se vi piace.Io ne ho fatte metà con il miele e metà con lo sciroppo... non avrei saputo dire quale fosse le migliore.
Adesso cuocete le tartlets nel forno per circa 15-20 minuti, o finché la sfoglia non è ben gonfia e di un bel colore oro scuro e il formaggio prende il colore.

Tirate fuori dal forno e lasciate raffreddare prima di trasferire le tartine sui piatti di servizio. Spargete i semi di papavero e l'erba cipollina sopra e servite con un giro di olio d'oliva e un'insalata verde condita.
Eccellente!

Le pere rimangono leggermente croccanti, con una cottura di 15 minuti e si sposano perfettamente con il sapore del gorgonzola e del miele. Io ho utilizzato per alcune tartine quest'ultimo e per altre lo sciroppo d'acero, come vi ho già detto: l'unica differenza visibile è che lo sciroppo tende a "macchiare" leggermente le pere, dato il suo colore ambra scuro, mentre il miele no. Squisite entrambe le alternative.

Un'unica osservazione da fare:

l'autrice non ha indicato né il tipo di pere adatte, né il loro peso. Per le mie pere forse avrei dovuto ritagliare rettangoli un pochino più larghi, perchè il formaggio sciogliendosi passa oltre i lati della tartina, che così non si gonfia in modo regolare... ma sinceramente erano perfette anche così!!

Buona giornata a tutti

Daniela

Condividi post

Repost 0
Commenta il post

speedy70 02/05/2015 00:22

Sfiziosissime le tue tartellette, adoro la frutta con il alato, una delizia, brava!

Daniela 02/05/2015 11:56

Grazie, anche a me piace molto l'accostamento :-) !

Viale dei Pensieri 11 02/04/2015 10:33

Dev'essere una delizia questo antipastino, molto particolare,mette proprio appetito!

Daniela 02/05/2015 11:55

Si, lo è!!! Un po' particolare e gustoso :-)!