Zucchine ripiene vegetariane e "Chagall. Love and Life" a Roma

Zucchine ripiene vegetariane e "Chagall. Love and Life" a Roma

Dopo l'esposizione dell'ottobre scorso a Milano, il maestro russo è in mostra con ben 140 sue opere, a Roma, al Chiostro del Bramante fino al 27 luglio.

Se l'esposizione milanese era una retrospettiva dell'autore dal 1908 all'85, in questa occasione si tratta del racconto, attraverso i lavori esposti, del suo amore per sua moglie, l'amatissima Bella e del grande dolore per la sua scomparsa prematura.

Le opere arrivano in Italia per la prima volta dall’Israel Museum di Gerusalemme e si tratta di disegni, olii, gouache, litografie, acqueforti e acquerelli e seguono il percorso di Chagall attraverso le varie correnti artistiche che ne hanno influenzato il lavoro nel tempo, mentre attraversava paesi diversi, ma anche guerre, rivoluzioni e catastrofi.

Si tratta di un uomo apolide, legato a tradizioni in parte ebree, in parte russe, ma anche coinvolto nella cultura occidentale, influenze tutte che è riuscito a legare mirabilmente e che si mostrano e si fondono in molte delle sue opere.

Zucchine ripiene vegetariane e "Chagall. Love and Life" a Roma
Zucchine ripiene vegetariane e "Chagall. Love and Life" a Roma
Zucchine ripiene vegetariane e "Chagall. Love and Life" a Roma
Zucchine ripiene vegetariane e "Chagall. Love and Life" a Roma
Zucchine ripiene vegetariane e "Chagall. Love and Life" a Roma
Zucchine ripiene vegetariane e "Chagall. Love and Life" a Roma
Zucchine ripiene vegetariane e "Chagall. Love and Life" a Roma
Zucchine ripiene vegetariane e "Chagall. Love and Life" a Roma
Zucchine ripiene vegetariane e "Chagall. Love and Life" a Roma
Zucchine ripiene vegetariane e "Chagall. Love and Life" a Roma
Zucchine ripiene vegetariane e "Chagall. Love and Life" a Roma

L’ambiente espositivo pone una particolare attenzione alla scenografia delle sale e una forte considerazione della comunicazione ai visitatori dei contenuti durante il percorso di mostra. In una sala la proiezione di quattro opere che prendono forma e si completano sulla parete permette al visitatore di osservare le fasi di composizione di un’opera di Chagall, come se il quadro stesse materializzandosi proprio in quel momento. Un sottofondo sonoro rende multisensoriale l’intera esperienza percettiva.

Inoltre, affinché tutti possano entrare a pieno nel mondo di questo grande del Novecento, ci si potrà immergere in un quadro dell’artista e comporre con dei magneti mobili su uno sfondo “classico” di un’opera di Chagall il “proprio Chagall”, all'interno della quale poi immortalarsi con uno scatto fotografico. E per “immedesimarsi” nella sua appassionante poetica, nell'ultima sala vi è la proiezione a parete di una delle sue opere più importanti La passeggiata (di cui in mostra è presente una gouache del 1919) che invita il visitatore a immergersi nell'atmosfera del dipinto e a immortalare il proprio viso al posto di quello degli amanti, per portare con se un ricordo personale della visita alla mostra e del grande amore di Marc e Bella, dei quali proprio quest’anno cade il centenario del matrimonio.

La mostra CHAGALL. LOVE AND LIFE attraverso le opere dell’Israel Museum illustra la sua arte, tra le più innovative del Novecento, nonché la poetica dell’artista ebreo più apprezzato e ammirato del secolo scorso. Parafrasando il titolo del libro della moglie Bella, le luci di Chagall risplendono ancora, di colui che non è mai stato un “artista tormentato”, anzi ha mantenuto fino alla fine della sua lunga esistenza ottimismo e gioia di vivere.

(Dal sito ufficiale della mostra, dove potrete trovare anche tutte le informazioni su orari, tempi e biglietti utili per la visita).

 

​Zucchine ripiene vegetariane

Zucchine ripiene vegetariane e "Chagall. Love and Life" a Roma
Ingredienti:
6 zucchine
1 uovo intero
80 g parmigiano 
1 patata lessa
250 g stracchino
1 cipollotto fresco
Pangrattato
Sale e pepe
olio evo
spezie varie: paprika, origano, timo, maggiorana, mentuccia o rosmarino a scelta o mescolate fra loro.

zucchini 

Per prima cosa tagliate le zucchine a metà e togliere la polpa con uno scovolino, mettendola in una ciotola a parte.

Aggiungete alla polpa delle zucchine il parmigiano (50 g, gli altri 30 teneteli da parte per spolverizzare i ripieni), l'uovo, lo stracchino, il cipollotto tritato finissimo e la patata lessa schiacciata. Amalgmste bene il tutto.

Aggiustate di sale e pepe e, se vi piace, unite anche alcuni aromi, che regalino personalità ai vostri ripieni: potrei suggerirvi paprika, origano, timo, maggiorana, mentuccia o rosmarino, ma la scelta è davvero infinita.

Dopo aver ben insaporito il composto, che deve essere morbido e vellutato, riempite con un cucchiaino o una sac a poche, le zucchine. 

Spolverizzatele con il pangrattato e il parmigiano, irrorateli con un giro d'olio e cuocetele per 15' a 180°/200°C a forno ventilato.

IMG_3860 

Servitele tiepide o fredde, accompagnate da un'insalata mista fresca, per un pranzo saporito e completo.

Questa ricetta è velocissima e molto semplice, ma il risultato é ottimo!

Buona giornata a tutti.

Daniela

Condividi post

Repost 0
Commenta il post

Viale dei Pensieri 11 04/15/2015 11:52

Da provare le tue zucchine ripiene vegetariane, l'aspetto è molto invitante. Grazie per la ricetta, replicherò sicuramente. Ciao