Condividi post

Repost 0

"Leonardo da Vinci.

"Leonardo da Vinci. 1452–1519" e la Chachouka tunisina!

Condividi post

Repost 0

Un'insalata piatto u

Un'insalata piatto unico: gamberetti e patate con maionese alla soia e yogurt

Condividi post

Repost 0

Un'insalata piatto u

Un'insalata piatto unico: gamberetti e patate con maionese alla soia e yogurt

Condividi post

Repost 0

gustosa con brio!

Condividi post

Repost 0

Un'insalata piatto unico: gamberetti e patate con maionese alla soia e yogurt

Già vi avevo proposto l'accostamento gamberetti/patate un milione di anni fa, nel settembre del 2010, con le deliziose ed eleganti barchette di patate con zucchine e gamberetti. Oggi invece vi propongo qualcosa di più semplice ancora, ma dal sapore squisito; talmente semplice che possiamo senza dubbio definirla una deliziosa non-ricetta. Eccola

Per l'insalata 

700 g di gamberetti (puliti)

800 g di patate non farinose

Per la maionese (le dosi sono indicative: dipendono molto dai gusti personali e dal livello di densità che volete raggiungere)

150 ml di olio di semi di girasole o di mais

un uovo intero e un tuorlo

2/3 cucchiai di yogurt naturale (ho scelto il greco)

2 cucchiai di salsa di soia

1 limone spremuto 

sale e pepe qb

gamberetti 

Preparate la maionese leggera: mettete nella ciotola del mixer (ma è davvero semplicissimo prepararla anche a mano) l'uovo intero e il tuorlo e, se la preparate nel mixer, anche il succo di limone (se la preparate a mano potrete invece aggiungerlo subito prima della salsa di soia), versando a filo, mentre le lame girano, l'olio di semi, lo yogurt, e per ultima la salsa di soia. A questo punto, se la densità della salsa vi soddisfa, assaggiatela e correggetela di sale e pepe, altrimenti aggiungete a piacere una piccola dose degli altri ingredienti (in particolare olio se la volete più soda), fino a creare il mix di sapori che preferite.

Lessate i gamberetti (i miei erano piccoli e quindi li ho fatti bollire per 2 minuti, da quando l'acqua riprende bollore), poi scolateli e lasciateli raffreddare.

Lessate le patate con la buccia, lasciatele intiepidire e sbucciatele. Poi tagliatele, una volta fredde, a dadini non troppo piccoli.

Ricetta praticamente terminata: a questo punto non vi resta che unire i due ingredienti e condirli abbondantemente con la maionese delicata, leggera e saporita alla salsa di soia.

Un antipasto delizioso o un ottimo secondo, scegliete voi!

Buona giornata

Daniela

Condividi post

Repost 0

Condividi post

Repost 0

Condividi post

Repost 0

La Pietà Rondanini al Castello Sforzesco

L'ultimo post era dedicato all'immenso genio da Vinci: oggi, per par condicio :-) , due parole sul suo giovane ed intemperante rivale, Michelangelo.

Dopo aver avuto la fortuna di seguire il programma di Corrado Augias, piacevolissimo gentiluomo, elegante, colto e spiritoso, nei modi come nel parlare e nell'esporre, ottimo giornalista, intitolato VISIONARI, dedicato al Buonarroti (e che potrete rivedere al link indicato), mi è sembrato perfetto segnalarvi questo evento particolare, che ha per protagonista proprio la Pietà Rondanini: il Castello Sforzesco, ha prorogato fino a domenica l'ingresso gratuito per poter ammirare da vicino la Pietà, il capolavoro a cui Michelangelo lavorò fino a pochi giorni dalla sua morte. 

La bellezza dell'opera è immensa e le emozioni che sa suscitare altrettanto violente.

Qui, oltre che nella trasmissione di Augias, potrete ascoltare una racconto dell'opera dedicata alla racconto che lo scultore Henry Moore fa dello splendido gruppo marmoreo.

Spero di riuscire a godere anche io, ancora una volta, di tanta bellezza.

Le emozioni positive non sono mai abbastanza...

Buona giornata

Daniela

Condividi post

Repost 0

KONICA MINOLTA DIGITAL CAMERA

gamberetti

Condividi post

Repost 0