Gazpacho di fragole con ghiaccioli d'olio di oliva

Di Daniela

 

DSCF9925 

da Topolino n. 3001 di 6/2013

Non ho potuto resistere: quando ho visto la vignetta della prima pagina dell'ultimo Topolino ho dovuto assolutamente fotografarla! E' perfetta, vero? Non ricordo neppure più il numero di volte in cui mi sono trovata nella stessa situazione e non solo per il blog, ma anche per la cucina di casa.

Ecco, non sempre sono giunta fino alle soglie estreme cui si spinge in queso frangente Brigitta, ma certo qualche sostituzione da : caspita, mi sono dimenticata di comprare questo o quest'altro e ora cosa faccio? decisamente mi è capitata.

E così, cambia qui e cambia là,  spesso finisci per ottenere un piatto decisamente diverso dall'originale... Per fortuna il tutto non si trasforma necessariamente in "una immangiabile carciofata", così viene definito in casa qualcosa che non incontra il gusto dei miei commensali habitué, anzi qualche volta piace pure di più....

Di questo gatzpacho che segue, però, non ho cambiato nulla: mi sono limitata a due o tre ritocchi di scarso peso: sapevo che sarebbe piaciuta così! 

 

Gazpacho di fragole con ghiaccioli d'olio di oliva

da un'idea di Elle a Table

gazpacho1 

Ingredienti

300 g di fragole molto  mature e pulite

400 gr di  pelati o polpa di pomodoro

cucchiai. cucchiai di zucchero 

100 ml di olio di oliva

sale e pepe

gazpacho 2

Versare l'olio in una formina adatta al freezer che non sia eccessivamente grande (Io ho scelto un cuore). Mettere nel congelatore e lasciarlo rapprendere. 
Frullate accuratamente le fragole con i pomodori e aggiungete lo zucchero. Se le fragole sono molto dolci, riducetene la quantità. Personalmente una volta frullato, ho filtrato attraverso un colino a maglie fitte il tutto, per eliminare eventuali semini dell'uno e dell'altro.
Raffreddate il gazpacho in frigorifero, al limite fatele fare anche un "giretto" di una decina di minuti in freezer, per raffreddarlo bene, prima di servirlo in tavola. Conditelo con sale e pepe a piacere. Potete usale un pepe aromatico, come il  pimento, per dare corpo e aroma deciso, oppure bianco o rosa per essere rispettivamente più delicato o più coreografico. Lo stesso vale per il sale: dal sale rosa, delicato a quello nero Hawaiano o al blu di Persia più coreografici.Vi sconsiglio invece di utilizzare limone o lime perchè la nota dolce acidula è già data dalle fragole.
Versate il gazpacho nei bicchieri che preferite.
All'ultimo minuto, prima di servire, mettete un cubetto di olio ghiacciato nel bicchiere e decorate il bicchiere, come me, con una fragolina infilata nel bordo. Servite immediatamente.  E' un aperitivo fresco e particolare.

Buona giornata a tutti

Dani

Condividi post

Repost 0
Commenta il post

Mari 06/07/2013 19:08

Che ridere Dani! Io sono uguale, mi sono ritrovata più di qualche volta a cucinare qualcosa che rispetto all'idea iniziale e originale non aveva niente a che fare :) Ma la cucina è bella anche per questo, per sperimentare, per partire con la fantasia e lasciarsi trascinare dagli ingredienti.
Non riesco a immaginare il gusto di questo gazpacho, che ti dirò, nonostante io adori la cucina spagnola, non mi è mai piaciuto particolarmente nella sua versione originale. Ma questa è tutta un'altra cosa e chissà...
Un bacione!

Menu Turistico 06/07/2013 19:17

ahahaha Mari, siamo una schiera nutrita di cambia tutto!!!
Paperina sarà il nostro guru!
Per il gazpacho, il sapore e il profumo è un po' particolare, ma freschissimo!
Baci grandi

Valentina 06/07/2013 15:12

Vignetta azzaccatissima :)

Bellissimo questo gazpacho, particolare davvero! e poi i colori, il cuore... wow!
Ciao Daniela :)

Menu Turistico 06/07/2013 16:18

Vero? Non ho proprio saputo resisterle! Grazie Valentina! :-)

Elisa 06/07/2013 08:57

Ahahahhah! Che forte questa vignetta! :D Anche a me capita spesso. Magari non in maniera così estrema, appunto, però sì, capita anche qui.
La ricetta di oggi mi piace un sacco e visto che inizia a far caldo potrei farci un pensierino ^_^
Un abbraccio

Menu Turistico 06/07/2013 09:05

esatto!!! finché c'è qualche giornata calda, godiamocelo :-)) Ormai del doman non v'è certezza !!
Bacioni Elisa.