L'Almanacco di MT

La colonna sonora di oggi, venerdì 7 giugno è...

(e già che ci siamo, auguri anche a Prince, che oggi compie 53 anni)

Il Santo di oggi è : s. Antonio Maria Giannelli, vescovo di Bobbio e fondatore, fra l'altro, delle Figlie di Santa Maria dell'Orto, meglio conosciute come le Giannelline di Chiavari, un'istituzione incrollabile, almeno da noi, che rappresenta il testamento vivente del suo ispiratore, un uomo pratico, sensibile ai problemi della gente delle campagne e, nello stesso tempo, grande cultore della Sacra Scrittura. Altrove è figura poco conosciuta, ma dalle nostre parti la sua opera ha lasciato il segno, tanto da ottenere un posto accanto a San Colombano, come patrono di Bobbio. (apro e chiudo: Se non avete ancora deciso cosa fare nel prossimo fine settimana e non soffrite il mal d'auto, questa è una meta assolutamente imperdibile. E ora che potrete far sfoggio di cultura, ancora di più..)

 

Accadde oggi

1422 a Gubbio, nasce Federico da Montefeltro, signore di Montefeltro e poi duca d'Urbino, capitano di ventura e tutti quei titoli che fanno tanto Rinascimento e bellitalia e nostalgia per una misura che permeava di sè ogni cosa, tranne che il nostro genio e altre modulazioni alla voce "com'eravamo". Com'era Federico, ce lo ricorda Piero della Francesca, in uno dei ritratti più incisivi e vigorosi della storia dell'arte. Piccola nota di vanità: il profilo del conte è quello buono, visto che il lato che non si vede venne sfigurato da un incidente di caccia (a cui pare si debba anche l'innaturale forma del naso). La fronte della Battista Sforza, sua compagna di letto e di dittico, invece, era così di suo ;-)

 

Accade oggi

O tutti voi che da grande avreste voluto fare una professione diversa da quella che svolgete attualmente, non disperatevi più: o meglio, fatelo lo stesso, ma godendovi l'eccellente compagnia di un altro "compagno di sventura" che proprio poche ora fa, ha dichiarato la stessa cosa: "non volevo fare il Papa", ha detto Francesco, rispondendo ad una delle molte domande che gli sono state rivolte da un gruppo di studenti con cui si è incontrato: "Se una persona  non vuol tanto bene a se stessa, Dio non la benedice. E se una persona non  vuol tanto bene a se stessa, vuol fare il Papa". Un sillogismo che non fa una grinza e che ci consegna un Pontefice sempre più illuminato: dall'affabilità, dalla aderenza alla realtà e, last but non the least, anche dal senso dell'umorismo.

 

Vengo dopo il Tiggì

Italia- Repubblica Ceca (qualificazioneper i mondiali) uccide i palinsesti- e quel che rimane, uccide noi: Quarto grado dedica la serata finale lla famiglia Messori, muore tragicamente il poliziotto del commissario Rex, al resto ci pensa l'ennesima replica di Ghost. Se aspettavate il momento buono per due chiacchiere con l'amica che non sentite da tempo, stasera è l'occasione giusta, mi sa...

 

Ce l'ho sul comodino

Camera con vista: nel romanzo che ho finito di leggere ieri (La Buona società), Camera con vista è polemicamente liquidato come un romanzetto rosa. Ma anche Forster non fa una bella fine. Di lui si celebra oggi il 43esimo anniversario della morte, che segnò la sua vera fortuna. In vita, infatti, non ottenne gran fama, complice anche un'omosessualità vissuta con paura e timore (non a caso, Maurice, il suo unico romanzo che affronta in modo diretto questo tema, fu pubblicato postumo, probabilmente contro la sua volontà). Post mortem, invece, gli arrise un successo planetario, a causa delle fortunatissime trasposizioni cinematografiche di Casa Howard, Passaggio in India , Maurice e, per l'appunto, Camera con vista. Un romanzo  d'amore ma soprattutto di formazione, che ha come protagonista una giovane esponente della buona borghesia inglese che, in un viaggio a Firenze, conosce l'anticonformismo e la trasgressione grazie all'incontro con un connazionale bello e semi dannato. Da qui in poi ci son tutti gli ingredienti di una storia d' ammore con tutti i crismi, dalla cugina bacchettona alla proposta di matrimonio del cugino "comme il faut" fino al colpo di scena finale che ma guarda un po'?- vedrà il trionfo dei sentimenti sulle regole. Non me ne vogliano i miei amati inglesi, ma Firenze sullo sfondo fa sempre la sua porca figura

A lunedì

Ale

Condividi post

Repost 0
Commenta il post