Les articles avec le tag inverno

Una vera golosità, giuro! Il titolo dovrebbe continuare con: da gustare al calduccio.

Sì, perché finalmente è arrivato l'inverno, anche qui, a Genova!

 

Io non sono troppo entusiasta... del tipo che l'altro giorno c'era un vento che ti portava via e finito di studiare faccio una passeggiata per tornare a casa... e non rimango mezza afona?

Benvenuto inverno!!

Il periodo dell'anno in cui peso 10 kg in più, cinque grazie alle feste e alla mia incredibile golosità e cinque a causa dei vestiti. Altro che vestirsi a cipolla, vado in giro con 7 strati di roba... e sento freddo. Sì, sento freddo! Ma si può?!

 

Comunque sia, durante questi giorni ho sperimentato questa sorta di minestra... che poi minestra non è, ma è sana, calda e nutriente.

Minestra di carote e zucca profumata e croccante - una vera golosità

Ingredienti

per 2 persone

Carote 2 medie
Cipolla gialla mezza
Zucca 400 g
Fiore di zucca
o di zucchino
2 o 4 
Pepe o cannella una spolverata
Sale grosso un piccolo pugnetto
Olio di semi di zucca un cucc. e 1/2
Olio per friggere un poco
Semi di lino 1/2 cucc.
Semi di zucca (facolatitvi) 1/2 cucc.
Semi di girasole 1/2 cucc.
Semi di chia 1 cucc.no
Semi di papavero 1/2 cucc.no
Semi di sesamo 1 cucc.no
Farina  un cucc.

zucca
 

Preparazione

Gli ingredienti sembrano tanti, ma non vi spaventate, il procedimento è semplice.

In una pentola capiente fate bollire dell'acqua. Lavate e pulite per bene le verdure, dunque tagliatele in modo che abbiano dimensioni simili. Giunta l'acqua ad ebollizione buttate il sale e ponete zucca, carota, cipolla ed una patata, facoltativa, nella pentola. Cuocete sino a quando le verdure non saranno tenere. Eliminate l'acqua in eccesso. Continuate la cottura in modo che le verdure si sfaldino naturalmente. Intanto, in una padellina tostate i semi, fatelo in quest'ordine - e attenzione! i smei di lino tendono a scoppiettare, quindi eseguite le operazioni abbastanza rapidamente: zucca, girasole dopo 40 sec. circa lino, sesamo, altri 40 sec. papavero e chia, spegnete il fuoco.

Lavate e lasciate scolare in un colino i fiori di zucca o zucchino, in modo che perdano l'acqua si vegetazione e si rinvigoriscano. In un pentolino ponete poco olio di semi o d'arachidi, scaldatelo e quindi friggete i fiori. Fate scolare dall'olio su della carta assorbente e salate solo prima di servire. 

Quando la minestra sarà pronta impiattatela bella calda e guarnite con il fiore croccante, i semini tostati, l'olio di semi di zucca e una bella spolverata di pepe o di cannella - io la preferisco! 

 

Ottima!

 

Buona giornata e buon appetito,

Giorgia   

 

Condividi post

Repost 0

autunno 

In questi giorni e in quelli appena trascorsi, la natura offre incredibili tonalità di colore da fotografare. Ovviamente, per chi ama passare il tempo anche guardando dentro un obiettivo, l'occasione è delle più ghiotte: ho sempre sostenuto che ritrarre le persone è la mia grande passione, ma ogni tanto, e più divento vecchia e saggia e più capita, il piacere è anche quello di fermare un'immagine che esprima uno stato d'animo o semplicemente dia corpo ad un pensiero, anche solo attraverso una forma o un colore.

collage autunnale 

E così, in questo inizio e fine autunno, tutto giocato in pochi giorni in fondo, nel passaggio quasi diretto da fine estate ad inizio inverno, mi sono divertita ad imprimere nella mente con mia macchina fotografica, luoghi e momenti diversi, che mi hanno riconciliato con la vita e con le stagioni con la loro bellezza.

 

collage autunnale 2 

Questi colori sono davvero impossibili da idescrivere, sfiorano tonalità e intensità di una bellezza e di una purezza che l'occhio e la mente impiegnano del tempo per analizzare e comprendere fino in fondo: sono chiome di alberi, ma potrebbero essere gemme di una corona di re, piume di un elegante uccello del paradiso, toni di oro, salmone, rosso, fino al giallo sole che abbagliano, lasciati cadere come gocce preziose sul verde intenso degli abeti...

 

Collage autunno 3 

Come ultima immagine vi lascio quella che mi ha più colpito, perchè presenta un'atmosfera che amo moltissimo: è un momento particolare delle giornate invernali e tardo autunnali in montagna (almeno io l'ho visto solo li), quando il sole, a poco a poco arriva a sfiorare il fondo della valle, fino a quel momento in ombra e fa svanire la delicata nebbiolina, che si alza dal terreno... il colpo d'occhio è fantastico. Spero che l'immagine possa rendervi anche solo un po' l'idea.

autunno 

Biscotti al mandarino

I biscotti al mandarino e i colori dell'autunno

E a proposito di colori, eccovi un saggio di colore misto a bontà. In casa mia, appena entriamo nella stagine fredda, parte la gioia del "biscottare" insieme. Non c'è pomeriggio più divertente di quello passato in cucina a preparare e cuocere queste sfogliette saporite, dolci e croccanti. E non conta più l'età e si rinuncia "perfino" a qualche uscita con gli amici, pur di creare insieme bontà che riempiono la casa del profumo dolce dei biscotti che cuociono nel forno ,,,, Questa particolare ricetta viene da qui

Ingredienti

100 g di burro

1 tuorlo d'uovo

60 g zucchero a velo

140 g di farina

1 o 2 mandarini, possibilmente di agricoltura biologica

1 pizzico di sale

1/2 cucchiaino di lievito per dolci

per la decorazione

zucchero a velo

succo di mandarino

zucchero semolato e zuccherini a piacere

colori alimentari

biscotti al mandarino 

Con uno sbattitore elettrico, lavorate il burro con lo zucchero a velo e il tuorlo per circa 2 minuti, fino ad ottenere una crema chiara e spumosa. Unite il sale e la scorza di mandarino grattugiata finemente. Spremete il mandarino e aggiungete 1 cucchiaio di succo. Mettete da parte il resto per la glassa. Mescolate la farina con il lievito in polvere, incorporate alla crema e impastate velocemente. Mettete in frigo per 30 minuti. 

Su poca farina spianate piccole porzioni d’impasto in sfoglie alte circa 4 mm. Ritagliate le forme che preferite con gli stampini per biscotti. Accomodateli su una teglia foderata con carta da forno. Mettete in frigo per 30 minuti. Scaldate il forno a 180 °C. Cuocete i biscotti al centro del forno per ca. 8 minuti. Non passate la cottura, anche se sembrano un po' pallidi, sono perfetti così. Sfornate e fate raffreddare su una griglia.

biscotti al mandarino 

Per la glassa, mescolate 4-5 cucchiai di succo di mandarino con lo zucchero a velo. A piacere decorate i biscotti con la glassa e lo zucchero per decorare, o qualunque cosa vi suggerisca la fantasia. Fate asciugare la glassa.

Tenuto conto che non ho nessuna capacità nella decorazione, sono perfino venuti carini :). Potrete anche servirne qualcuno "appeso" alla tazza da tè :-) Sono perfetti, molto profumati con un delizioso aroma di mandarino, che si sposa splendidamente con un tè aromtizzato alle spezie, come usa nelle miscele invernali.

Buona giornata

Daniela

Condividi post

Repost 0