Les articles avec le tag piatto unico

Una vera golosità, giuro! Il titolo dovrebbe continuare con: da gustare al calduccio.

Sì, perché finalmente è arrivato l'inverno, anche qui, a Genova!

 

Io non sono troppo entusiasta... del tipo che l'altro giorno c'era un vento che ti portava via e finito di studiare faccio una passeggiata per tornare a casa... e non rimango mezza afona?

Benvenuto inverno!!

Il periodo dell'anno in cui peso 10 kg in più, cinque grazie alle feste e alla mia incredibile golosità e cinque a causa dei vestiti. Altro che vestirsi a cipolla, vado in giro con 7 strati di roba... e sento freddo. Sì, sento freddo! Ma si può?!

 

Comunque sia, durante questi giorni ho sperimentato questa sorta di minestra... che poi minestra non è, ma è sana, calda e nutriente.

Minestra di carote e zucca profumata e croccante - una vera golosità

Ingredienti

per 2 persone

Carote 2 medie
Cipolla gialla mezza
Zucca 400 g
Fiore di zucca
o di zucchino
2 o 4 
Pepe o cannella una spolverata
Sale grosso un piccolo pugnetto
Olio di semi di zucca un cucc. e 1/2
Olio per friggere un poco
Semi di lino 1/2 cucc.
Semi di zucca (facolatitvi) 1/2 cucc.
Semi di girasole 1/2 cucc.
Semi di chia 1 cucc.no
Semi di papavero 1/2 cucc.no
Semi di sesamo 1 cucc.no
Farina  un cucc.

zucca
 

Preparazione

Gli ingredienti sembrano tanti, ma non vi spaventate, il procedimento è semplice.

In una pentola capiente fate bollire dell'acqua. Lavate e pulite per bene le verdure, dunque tagliatele in modo che abbiano dimensioni simili. Giunta l'acqua ad ebollizione buttate il sale e ponete zucca, carota, cipolla ed una patata, facoltativa, nella pentola. Cuocete sino a quando le verdure non saranno tenere. Eliminate l'acqua in eccesso. Continuate la cottura in modo che le verdure si sfaldino naturalmente. Intanto, in una padellina tostate i semi, fatelo in quest'ordine - e attenzione! i smei di lino tendono a scoppiettare, quindi eseguite le operazioni abbastanza rapidamente: zucca, girasole dopo 40 sec. circa lino, sesamo, altri 40 sec. papavero e chia, spegnete il fuoco.

Lavate e lasciate scolare in un colino i fiori di zucca o zucchino, in modo che perdano l'acqua si vegetazione e si rinvigoriscano. In un pentolino ponete poco olio di semi o d'arachidi, scaldatelo e quindi friggete i fiori. Fate scolare dall'olio su della carta assorbente e salate solo prima di servire. 

Quando la minestra sarà pronta impiattatela bella calda e guarnite con il fiore croccante, i semini tostati, l'olio di semi di zucca e una bella spolverata di pepe o di cannella - io la preferisco! 

 

Ottima!

 

Buona giornata e buon appetito,

Giorgia   

 

Condividi post

Repost 0

Di Daniela
Fa ancora caldo, davvero così caldo che si rimpiange il non essere su una spiaggia a prendere qualche raggio di sole [che in questa stagione rifinisce così bene l'abbronzatura!! :-)] o in montagna a passeggiare in mezzo ai boschi con una bella felpa addosso... E' che proprio non so convincermi che sia necessario cominciare la scuola con fuori 30° C e un sole che spacca le pietre, senza che poi, diciamocelo, i creaturi vengano illuminati da una cultura così più profonda e a tutto tondo della nostra : e noi, andavamo a scuola giusto il 1 di ottobre!! Beh, inutile lamentarsi eccessivamente, perciò rimbocchiamoci le maniche e, come dice Ale, speriamo che la voglia di cucinare ci assalga proditoriamente alle spalle  nonostante le temperature!! Per ricominciare vi propongo ancora qualcosa di estivo : un piatto unico perfetto, che invoglia per i colori e i profumi e conquista per la semplicità assoluta e la rapidità di esecuzione. Vi rimando al post di settimana prossima sul cous cous per qualche particolare su questo prodotto, mentre oggi vorrei concentrare la vostra attenzione sul peperone, ortaggio colorato e salutare che riempie di colori e di croccante freschezza i nostri piatti estivi: per avere ragguagli più specifici vi rinvio al post  della nostra amica Dana di Garden design, che saprà raccontarvi tutto ciò che avreste sempre voluto sapere sui peperoni e non avte mai osato chiedere!!!!

Cous cous pollo, peperoni, zucchine fiore e melanzane
couscousb 
Ingredienti
1 petto di pollo
5 zucchine
1 peperone rosso
1 peperone giallo
1 melanzana tonda medi
1 cipolla bionda grande
500 gr di cous cous
250 gr di acqua
1 noce di burro o 3 cucchiai di olio evo
sale  e pepe


couscous2

Preparate il cous cous seguendo le istruzioni sulla confezione (la mia prevedeva 250 gr di acqua per 500 gr di cous cous). sgranatelo bene con le mani o con un forchettone e mettetelo da parte. Tagliate a pezzi i peperoni (io come sempre li ho usati già scottati e spellati ) a dadini le melanzane e a rondelle gli zucchini. Fate saltare le verdure in padella per qualche minuto con una bella cipolla tagliata a fettine (o due medie) e mettetele da parte. Fate saltare anche il petto di pollo dopo averlo tagliato a pezzetti non troppo grossi, e appena ben dorato aggiungete le verdure e portate a cottura.

couscousa 
Appena cotto, mettete il cous cous ben sgranato in un piatto di portata apritelo a corona e al centro mettete il vostro spezzatino leggero di pollo. Unite le verdure saltate e servite: un piatto unico, leggero gustoso e completo....e poi è colorato!
Buona giornata
Dani

Condividi post

Repost 0

Di Daniela
 DSCF7843 
Le lezioni di cucina procedono: ancora per qualche tempo vi parlerò di questa gustosa maniera di passare le serate estive in Alta valtellina... Ancora due portate per il menù di Chef Pini e una foto che devo dire mi è piaciuto scattare, nonostante la poca luce e la distanza dal piano di lavoro perchè mi ricordava incredibilemnte quello che è la cucina : una via di mezzo tra il laboratorio di un alchimista e l'antro di una strega (o di un mago) tra i suoi fumi e i profumi che escono da piccoli calderoni ribollenti.....con risultati che , nelle mani di chef di prestigio e talvolta di semplici appassionati creano piatti buonissimi e un po' "magici", vere alchimie di sapori, esperienza, passione e colori....
Timballo di Bitto e porcini su crema di parmigianoDSCF7851 
Ingredienti
per il timballo
200 gr di Bitto 
4 fette di pancetta arrotolata 
500 gr di latte 
80 gr di farina bianca 
60 gr di burro 
150 gr di porcini freschi trifolati 
1 cucchiaio di timo 
1 cucchiaio di prezzemolo tritato 
sale e pepe qb 
4 contenitori di alluminio
per la crema al parmigiano
250 gr di panna liquida
150 gr di parmigiano grattugiato

lezioni a bormio

Con il burro e la farina create un roux, aggiungete il latte bollente, amalgamate il tutto e cuocete per alcuni minuti: dovrà risultare una bechamelle piuttosto densa. Lo chef ha specificato che volendo potrese anche preparare in questo come in altre occasioni in cui occorra, o semplicemente preferiate, una maggior leggerezza, un roux vegetale, amalgamando attentamente per non creare grumi e a freddo olio (di oliva) e farina e poi facendo scendere il composto nel latte bollente e facendolo rassodare. Preparata la bechamelle, aggiungetevi il formaggio Bitto tagliato a fettine e il parmigiano grattugiato e amalgamate bene, saporendo eventualmente con sale e pepe. Pulite i porcini, affettateli e passateli in padella con olio e aglio (trifolati). Aggiungeteli al composto di formaggio e bechamelle e mescolando bene.

DSCF7854
Imburrate e passate con il pane grattugiato (o usate l'apposito spray) gli stampi in alluminio, mettete sul fondo una fettina di pancetta e riempite con il composto: non essendoci uova nell'impasto non gonfierà. Passate in forno a 180° per 20 minuti. Sfornateli e fateli riposare per qualche minuto. Preparate intanto la crema al parmigiano, portando ad ebollizione la panna, aggiungendo il parmigiano, cuocendo lentamente fnchè il composto non risulti cremoso. Mettete ora in un piatto fondo un velo di crema al parmigiano, al centro il timballo e guarnite a piacere. A domani con un dessert squisito!
Buona giornata
Dani

Condividi post

Repost 0