Le mattonelle golose... e A. Haber

Di Daniela

monterosso 566

Spesso nelle calde estati monterossine, da qualche anno a questa parte avvengono piccole cose bellissime.... Mi spiego: succede che vengano chiamati personaggi di fama nazionale e a volte anche internazionale per allietare le serate di villeggianti e appassionati che si riuniscono qui per il piacre di passare qualche ora di svago diversa, piacevole, interessante e coinvolgente... Quest'annno abbiamo avuto dei pezzi da 90, direi, che hanno fatto qualcosa di bello per noi : ha cominciato Elio (si, quello delle storie tese) con un pezzo atipico e bellissimo sul futurismo, intitolato "ELIO E I FUTURISTI DEL FUTURO”, che ha suscitato l'entusiasmo, nonostante la sua giovane età, anche della mia secondogenita, tanto per spiegarvi come ha saputo essere interessante ciò che ha fatto.
Ci hanno, nei giorni successivi, regalato bellissima musica, con il "Concerto di chitarra classica e fiati ", i maestri Claudio Farina e Antonio Traverso
Abbiamo avuto poi l'onore e il piacere di sentir suonare il suo pianoforte ,nella splendida "piazzetta " sul molo, a pochi metri da un mare calmo e trasparente, in una fresca serata di fine agosto, il Maestro Andrea Bacchetti ( al quale mia figlia è corsa a presentarsi, non sapendo resistere alla possibilità di conoscere qualcuno che fa splendidamente ciò che lei ama di più) , che ha conquistato il pubblico con interpretazioni meravigliose che partivano dal romanticismo europeo per arrivare fino a Gershwin e Villa-Lobos e concludendo con un gran numero di bis, richiesti a gran voce , su cui troneggiavano alcune invenzioni di Bach da brividi......
Stasera, invece, sarà la volta di Alessandro Haber che leggerà un testo sulla deportazione degli ebrei di Zvi Kalitz, nell'ambito del Festival delle 5 terre dedicato all'incontro tra religioni diverse.

monterosso 594

Questa mattina, intanto, l'attore è sceso, per prendersi i celebri "2 raggi" alla Govi, sulla spiaggia che noi frequentiamo... Io ero li, con la mia macchina fotografica a immortalare le onde di una magica mareggiata con libeccio, che offre spettacoli di acqua e colori splendidi, e così vincendo un po' l'ansia di essere una rompiscatole, ho richiesto il permesso di scattargli una foto e, ottenutolo, mi sono spinta fino a chiedere anche quello di pubblicarla sul nostro blog.... E qui, la Ale andrà in brodo di giuggiole, perchè il sig Haber mi ha chiesto perplesso che cosa fosse un "blob"!!!!
Memore delle fatiche della mia socia e mie per ottenere risposta alla stessa inquietante domanda non molto tempo fa, mi sono lanciata in dotte spiegazoni , ma poi, ricordando di aver letto in una sua recente intervista che è un buongustaio, ho semplificato spiegando che da noi si parla di cucina , di libri, di foto e di viaggi... Lui è stato gentilissimo e molto disponibile e mi ha detto che in questo caso potevo senz'altro pubblicare la sua foto, anche se, essendo "tecnologicamente negato" non la riuscirà a vedere probabilmente mai..... Ho apprezzato molto la sua simpatia e stasera, ne sono certa, apprezzeremo tutti moltissimo anche la sua bravura di attore!
Per ora gustate anche voi alcune onde di stamani, e nell'attesa di vedere in azione anche questo Maestro, gustate anche una fresca

MATTONELLA ALLA PANNA CON NOCI, NOCCIOLE, MANDORLE E PESCHE

mattonelle 023
Occorrono per 4 persone:
  • 1 confezione di panna fresca da montare
  • 1 pesca matura, ma soda
  • 4 noci, 5 nocciole e 5 mandorle (indicativamente)
  • 2 amaretti ( i miei erano alla cannella! Squisiti, ma va bene anche "normali")
  • 2 savoiardi
  • 1 pochino di cognac per bagnare leggermente i savoiardi
Dunque, sbucciate, snocciolate e tagliate a dadini la pesca.
Tritate e le noci con le nocciole e le mandorle, riducendole in pezzettini però, non in polvere.
Dividete in due per il lungo i savoiardi e inzuppateli in un pochino di cognac leggermente allungato con un po' d'acqua.
Montate la panna e dividetela in due parti uguali: ad 1 parte aggiungete la granmella di noci , nocciole e mandorle e all'altra la pesca tagliata in dadini (potreste , volendo, anche sostituire la frutta fresca con canditi misti tagliati a dadini.....).
Ora componete la mattonella: potete farne una unica più grande o creare 4 monoporzioni.
Fate un primo strato di panna con la frutta secca. Copritela con i mezzi savoiardi bagnati e procedete a fare il secondo strato di panna con la pesca. Chiudete il contenitore con il suo tappo o con della stagnola e mettetelo direttamente nel frizer. Lasciatelo a raffreddare almeno un paio d'ore. Al momento di servire, se le porzioni sono singole , rovesciatele nei singoli piattini e sbriciolate sopra il vostro 1/2 amaretto e servite immediatamente. Se aveste delle difficoltà a far scendere il dolcino dalla sua forma , immergetela qualche secondo in acqua bollente.
Se invece avete scelto la porzione grande, dopo aver rovesciato la mattonella sul piatto di portata, sbriciolate su gli amaretti, taliatela a fette e servite subito.

mattonelle 026


MATTONELLA CON PANNA, GELATO DI PESCHE E DI CREMA

mattonelle 001

Per questa mattonella invece per 4 persone occorrono
  • qualche cucchiaiata di panna montata fresca
  • 5 noci, una manciatina di pinoli e alcune nocciole
  • 2 savoiardi,
  • 2 amaretti (questa volta li ho usati alla nocciola)
  • 1 pesca soda e matura
  • qualche cucchiaio di latte
  • gelato alla pesca qb (indicativamente la quantità equivale a 2 o 3 cucchiai a porzione: dipende molto dalla vostra gola!!)
  • gelato alla crema qb (come sopra)
Potete preparare come, ho detto prima, una sola mattonella grande o 4 coppette singole secondo le vostre preferenze. Innanzi tutto sbucciate la pesca, togliete il nocciolo e tagliatela a cubetti piccoli.
Tritate la frutta secca, riducendola in granella e mescolatela anche questa volta alla panna montata facendo con questo composto un primo strato nel contenitore o nella formina che avete scelto. Mettete in frizer il contenitore per una 20ina di minuti, lasciando alla panna il tempo di indurirsi un po'.
Poi tirate fuori il gelato alla pesca, mescolateci energicamente la pesca a pezzetti, e fate con questo un secondo strato nella vostra formina che avrete nel frattempo, ripreso. Rimettete nuovamente il tutto a solidificare bene nel congelatore, per ancora una 20ina di minuti. Qualche minuto prima di utilizzarlo, tirate fuori dal frizer il gelato di crema , fate un terzo strato nella forma, chiudendola con i savoiardi tagliati a metà per il lungo e leggermente bagnati nel latte. Coprite con un foglio di carta d'argento e rimettete il tutto in frizer per almeno un paio d'ore per fare "assestare" bene il tutto.
Al momento di servire, rovesciate la mattonella o le mattonelline sui piatti, e , dopo avre cosparso tutto bene con gli amaretti sbriciolati, servite subito, intera la porzione singola, tagliata a fette la forma grande. Va da se che potete variare a vostro piacimento il gusto dei gelatri che preferite utilizzare; ho trovato questo abbinamento perà particolarmente gustoso!

mattonelle 005

Buon appetito a tutti

Daniela

Condividi post

Repost 0
Commenta il post

daniela 09/05/2009 23:59

Lenny lo spero proprio, nonostante la sua antipatia per il computer ;-)))
Baci



Eleonora sonoproprio contenta di aver suscitatola tua golosità internazionale..... un bacio anche a te

ELel 09/05/2009 22:53

Queste mattonelle sono una goduria!!!!!

lenny 09/05/2009 21:49

Adoro le mattonelle: mi piace prepararle e gustarle e trovo le tue molto golose.
Haber sarebbe felice di questo post che le lega alla sua immagine :))

daniela 09/05/2009 21:35

ciao Vale..... Haber è bravissimo e simpatico, e le mattonelle.... a me piaccionoanche senza amaretto... Però magari alla prossima azzeccherò di più i tuoi gusti :-)))!
Baci a te e sposo

giowall 09/05/2009 20:50

Mi piace molto Haber anche se, devo ammettere, lo conosco solo come attore di film e non 'dal vivo' in teatro. Riguardo le mattonelle, questa volta...passo! Nel senso che se c'è una cosa che proprio non sopporto e mi fa rizzare letteralmente i peli è l'amaretto e questo dessert senza l'amaretto non esiste! Sempre bellissime foto, comunque!
Baci, Valeria

daniela 09/05/2009 19:55

si si... non c'è più neppure il problema prova costume , dato che la bella stagione dovrebbe volgere al termine... quindi nessuna scusa per non assaggiare....!!!
baci ragazze

manu e silvia 09/05/2009 15:52

Mamma ma vuoi farci morire di gola?!?!
Queste due ricette son veramente buonissime!
baci baci

daniela 09/05/2009 14:43

anche a me piace molto, ed è stato bravissimo anche ieri sera....
bacio e grazie

Elga 09/05/2009 11:05

Haber è un'artista che mi ha fatto conoscere il mio compagno e che io amo motlo! Un pò ti invidio, te lo confesso:)) Bellissima la sua foto e la mattonella!

daniela 09/05/2009 10:32

grazie mille Cristina!
un bacio anche a te...

Cristina 09/05/2009 08:58

Complimenti per tutto brava Daniela!
una bacio
Cristina