mattonelle di pasta bisquit con farcia alle ciliegie e mousse allo yogurt

di Alessandra

millefoglie alle ciliegie

sms ricevuto il 5 giugno 2010 alle 12.08

"sn contenta xkè se di tema ho prs 7 m dà 7 cmq nn m dà il debito di sicuro...cmq di geo è andt bn...minimo minimo 4.50"

il primo che mi trova a dire perchè non legglo i messaggi, lo copro di una valanga di miserie. Minimo minimo

P.S. prima che vi chiediate se lo è o lo fa, questa volta c'è una logica, in tutto questo. E cioè, visto che c'è un sette e mezzo di geografia che risale all'inizio del quadrimestre e dopodomani iniziano gli esami in conservatorio (violino/piano e un concerto) e a metà giugno c'è l'esame di diploma di pianoforte complementare, col cavolo che si studia geografia per il compito in classe del 5 giugno: si fa una preparazione mirata. Questo mi disse- e questo approvai, pensando nella mia ingenuità che il "mirato" fosse riferito al contenuto della verifica. La prossima volta, approfondisco, mi sa. Ma anche no...

MATTONELLA DI BISQUIT CON FARCIA ALLE CILIEGIE E MOUSSE ALLO YOGURT
(Vivere la Casa, giugno/luglio 2010)

millefoglie alle ciliegie

Dell'abbinata ciliegie/cioccolato avevo già parlato qui, l'anno scorso, in termini a dir poco entusiastici: in casa nostra, siamo sempre un po' scettici sull'accoppiamento del cioccolato con la frutta, tanto che, eccezion fatta per le banane e le pere, sul resto storciamo un po' il naso, fragole in primis. Dopo la folgorazione della tarte alle ciliegie, però, mi ero ripromessa di tentare un'altra accoppiata e, appena si è presentata l'occasione, l'ho fatto. In questo caso, però, il cioccolato è una lieve nota di bilanciamento: di sapore, anzitutto, e di consistenza, visto che è l'unico elemento croccante, in una composizione altrimenti morbida e cremosa. Il dolce, in sè, è davvero da grandi occasioni, quelle che richiedono tempo. L'errore mio è stato di mettermi a cucinare alle 4, con gli ospiti che arrivavano per cena: ragion per cui la mousse non aveva ancora raggiunto la consistenza giusta, come vedete dalle foto. In ogni caso, però, rinunciare a priori a questa bontà sarebbe un vero peccato: quindi, se siete di quelle iper stra perfezioniste, per cui misurate l'altezza degli strati col calibro e pesate col bilancino del farmacista, fate uno strappo alla regola, preparatelo comunque e chiudete gli occhi sul risultato finale: che intanto è così buono che lo mangiate ad occhi chiusi, per davvero...

Ingredienti per 5-6 tranci

per la pasta bisquit
4 tuorli
3 albumi
3 cucchiai di acqua calda
120 g di zucchero
scorza grattugiata di un limone
80 g di farina
40 g di fecola
1 cucchiaino di lievito in polvere*

* l'ho omesso e ho sbagliato.

per la farcia
200 g di yogurt bianco
200 ml di panna montata
30 g di zucchero a velo
3 fogli di gelatina ( 9-10 g)
50 g di cioccolato fondente
1 vasetto di marmellata di ciliegie di ottima qualità
1 cucchiaio di maraschino

per guarnire
pistacchi tritati e/o scaglie di cioccolato bianco

preparazione
per la pasta biscotto: riunire in una ciotola i tuorli con lo zucchero, tre cucchiai d'acqua calda, la scorza di limone e montare il tutto con una frusta elettrica, in modo da ottenere un composto cremoso. Potete anche lavorare a bagnomaria, in questa fase. Quando le uova sono spumose, aggiungete poco per volta la farina, la fecola ed il lievito setacciati insieme e, in ultimo, gli albumi montati a neve ferma. Versare l'impasto in una teglia rettangolare da biscotti, foderata con carta da forno e far cuocere a 200 gradi per una decina di minuti. Fate attenzione a che il bisquit non brunisca. Sfornate la pasta bisquit e sformatela in questo modo, avendo cura di lasciarla raffreddare sopra un foglio pulito di carta da forno o di carta oleata, per evitare che si attacchi.
Prendete un piatto o un vassoio rettangolare che possa essere contenuto nel frigo, copritene la superficie con due fogli di carta da forno leggermente sovrapposti a metà del piatto e iniziate a montare il dolce

Tagliate la pasta biscotto in tre rettangoli il più possibile uguali fra loro .
Disponete il primo sul piatto e spennellatelo con la marmellata di ciliegie: potete diluirla sul fuoco, in un pentolino dal fondo spesso, per lavorare con più facilità.
Sovrapponete il secondo strato e spalmatelo con il cioccolato fondente, fuso a bagnomaria.
Mettete in frigo, fino a quando il cioccolato di sarà completamente indurito

Nel frattempo, preparate la mousse allo yogurt
ammollate la colla di pesce in acqua fredda per 5 minuti o fino a quando è perfettamente idratata. Fatela sciogliere in poca panna liquida, portata quasi al punto di ebollizione: toglietela dal fuoco, versatevi la colla di pesce ben strizzata e, con un cucchiaio di legno, mescolate fino a scioglierla del tutto.
Amalgamate lo yogurt e lo zucchero e unite questo composto alla panna dove avrete sciolto la gelatina, un cucchiaio per volta, mescolando bene ogni volta: questo procedimento impedisce lo choc termico, evitando la formazione di grumi e filamenti.
Montate la restante panna e unitela con attenzione al composto di yogurt.

Se, nel frattempo, il cioccolato non si fosse ancora indurito, tenete la mousse in frigo. Altrimenti, spalmatene metà sopra lo strato di cioccolato, coprire con il terzo rettangolo di pasta bisquit e stendervi sopra il restante strato di mousse. Dopodichè, tenere in frigo per almeno due ore: la mousse deve essersi rassodata.

Riprendere il dolce, tagliarlo in rettangoli di pari misura. In un pentolino, scaldare leggermente la marmellata di ciliegie, passare il composto attraverso un colino e spennellarlo sulla superficie delle mattonelle. Decorare con pistacchi e scagliette di cioccolato bianco

La ricetta non dice cosa fare del cucchiaio di maraschino: io non l'ho messo, causa presenza di bambini, ma presumo che dovesse andare con la marmellata di ciliegie.


millefoglie alle ciliegie

Che cosa ho fatto io? data la mancanza di tempo, non ho spalmato la mousse sopr al'ultimo strato di bisquit, certa che il dolce non avrebbe retto. Considerate che lavorate senza anello: la mia struttura quadrata, infatti, non si restringe così tanto, per cui è davvero un gioco di equilibrismi, non facilissimo. Per evitare spatasci, l'unica è lavorare con la mousse compatta e fare lunghi passaggi di frigo, di volta in volta.
Neppure ho filtrato la marmellata della glassatura: rotta per rotta, ho preferito l'effetto più rustico dei pezzetti di ciliegia. Non ho messo il cioccolato bianco perchè il secondo dolce della serata ( su questi schermi, mercoledì) era a base di questo ingrediente.
I tranci si tagliano in due, naturalmente- ma intanto, tutti fanno il bis. A me ne son venuti 8, per cui 16 piccole porzioni che ho servito con un cucchiaio di mousse allo yogurt
In compenso, è un dolce spettacolare, da porca figura a go-go, per capirci...
buona giornata
Alessandra

DSC_1823

Condividi post

Repost 0
Commenta il post

Virò 06/09/2010 15:05

@ Mapi:non saprei...ma posso fornire materiale in più per la decisione: sempre dagli appunti dello stesso baldo giovine i "sndc ke rppr i lavt" (i sindacati che rappresentano i lavoratori) sono diventati i sindaci che si rapportano ai lavoranti...all'inizio mi scappava da ridere poi mi è scappato solo un gran nervoso!...

Maria Pia Bruscia 06/08/2010 12:07

Gli attributi da versare all'Inps sono una delle trovate più geniali che abbia letto; direi che fa il paio con la fiera del mare di Carola. :-D

Quasi quasi la Ola della settimana se la becca l'alunno di Virò... :-D

Virò 06/08/2010 09:55

Ormai dovremmo saperlo che questo tè orientale dal profumo di calzino non propriamente fresco di bucato (l'aveva definito così la Ale se non sbaglio!) è parte integrante, stimolo supremo, complice silente delle pazzie di questo club di pazzi!...

spighetta 06/08/2010 06:13

Questo tuo dolce mi fa pensare alla zuppa inglese per i suoi colori! Molto divertente e sicuramente buono!

Muscaria 06/08/2010 02:42

No, scusate ma qui o il captcha sta partecipando attivamente alle sane risate, oppure ci spia!!!
Ho dovuto digitare defix kq

Che stia ridendo come un deficiente anche i captcha?????

Muscaria 06/08/2010 02:35

Ahahahahaha ma sto ridendo anche io come una deficiente Viròòòò, no, aspetta!!
Rd ank'io kome u/a d3fici3nt3!!!!!

@ Ale: non posso resistere davanti a tutto quel che ha le ciliegie o le amarene come ingrediente. Sono una ciliegia-dipendente!!! HELP!!!

UnaZebrApois 06/07/2010 23:09

Mi fai morire...dal ridere e dalla disidratazione per aver sbavucchiato troppo!!!Sei un mito!!!Per davvero!!!

alessandra (raravis) 06/07/2010 22:38

Ely, in bocca al lupo!!!

Virò, ridoooooooooooooooooooooo, ma rido -rido-rido come una deficiente, guarda, anzi: XD XD XD, cm dfcnt XD XD XD

Virò 06/07/2010 22:18

Sai cos'è la cosa più divertente? Che questo modo di scrivere lo utilizzano anche per prendere appunti...ed ecco il risultato: oggi chiedo in un'interrogazione cosa versa il datore di lavoro all'Inps per i suoi dipendenti.

Risposta: GLI ATTRIBUTI!

Sgrano gli occhi e, nonostante a fatica trattenga una risata, mi sento dire: " ma l'ho scritto negli appunti mentre lei spiegava"...

Chiedo di vedere i famigerati appunti e leggo "dat lav vrs trb Inps"...

Meraviglioso: trb stava per contributi ed è diventato attributi...non ho più parole, mi consolerò pucciando delle ciliegie nel cioccolato fondente fuso: colpa di questa ricetta!

Ely 06/07/2010 21:27

urca urca che buoni che buoniiiiiii!!!! una musicista in casa? come ti capisco... giovedì saggio di saxofono e abbiamo la febbre e lo streptococco! imbottito più che mai il musicista trema.... :-) baci!
Ely
p.s. mi ha commosso la cartolina sopra posso dirlo? meravigliosa.....

alessandra (raravis) 06/07/2010 19:47

Cara la mia consuocera,
gli accenti sono una deformazione professionale della sottoscritta che, purtroppo, è prigioniera del tunnel della grammatica e ogni volta ci ricasca. Qui saremo promosse con la media del 6, 0000000000000000000000001, ma si sa che le femmine sono più diligenti dei maschi :-)
e la prox volta, prometto, sto più attenta: la squadra, però, ce la metti tu, in pasta da zucchero (battuta penosa, ma la prospettiva del 5- fa quest'effetto....)

ciao
ale

alessandra (raravis) 06/07/2010 19:41

Alla portavoce del Fancleb
a) io non volevo che suonasse il violino. Giuro. Sono l'unica madre al mondo che non abbia incentivato una tal passione, me ne pento ogni tre per due- e quando non lo faccio, ci pensa il maestro russo della creatura a farmi un mazzo tanto- quindi, qui non ne ho colpe. Sul piano, neppure: se suoni un arco, ti toccano tre anni di pianoforte, prendere o lasciare.

b) la pagavo in giocattoli, per potermi vedere i musei. La Alte Pinakotheke di Monaco mi è costata allora 20 euro in animaletti della prateria, che ha disseminato per tutti i corridoi. Anzi, se magari nei tuoi giri, ti imbatti in un tigrotto o in un orango, sappi che è roba mia :-)

c) quella è una malattia ereditaria, mi sa...

d) qui, patteggio... e invoco clemenza... mi sembrava di aver capito che a luglio qualcuno compie intorno ai trent'anni, in quel di firenze e pensava di organizzare un buffet... ecco, in quel caso, io magari sarei anche disponibile per la torta...

alessandra (raravis) 06/07/2010 19:32

Fimere, et j'adore votre blog, vos recettes, vos photos ...

Linda, la pasta bisquit è la pasta biscotto: ho dato le dosi e il procedimento nella ricetta. Sono gli strati di pasta fra i vari ripieni. Se vai alla ricetta del Fraisier ci sono anche le foto, per capire bene come si fa

alessandra (raravis) 06/07/2010 19:23

Federica: neanche una briciola, ne è avanzato ci credi?

Gaia: proh dolor. Me ne sono andata dalla sucola dopo 17 anni di insegnamento e un ruolo- ed è una ferita che sanguina, ancora oggi. Non tanto per me (ho ampiamente compensato il dolore per una rinuncia alla mia vera vocazione con una scelta professionale ugualmente gratificante, seppure in altro modo)quanto per lo scempio della scuola di oggi. Quello che più mi rattrista è che, alla fine, noi abbiamo tirato i remi in barca, come genitori: tentiamo di salvare il salvabile, con scelte mirate, e per il resto contiamo quanto manca...:-(
E, credimi, per abbattere una come me, ce ne vuole, e pure parecchio.

alessandra (raravis) 06/07/2010 19:17

ale, aspetta, ragazza mia, aspetta. La Nana è ancora piccina... dalle tempo qualche anno- e vedrai come impari, anche a leggere fra le righe :-)
Il 4,5 nella realtà è diventato un 6più. Ha sprecato energie, in pratica :-)

mario: tiè tiè. Non vorrei dirti che quando scrivo penso a come parare i tuoi colpi, ma anche sì..:-D

mapi, rischia il sette.
non c'è più religione- e d'altronde, non fa neanche quella... :-((((

alessandra (raravis) 06/07/2010 19:14

Silvia, mi sottovaluti- e non è da te. Tengo un paio di lenti a contatto fisse, che mi fanno alzar nella notte in preda al terrore che mi si siano attaccate alle palle degli occhi, ma che per il resto sono uno sballo totale. Quindi, non è per difetto di vista, che non leggo gli sms, ma per annebbiamento mentale: li ricevo, dico "ok, dopo lo leggo" e poi rimane lì.
L'artista in famiglia è una mezza maledizione: un violinista in casa equivale alla sirena di un'ambulanza attaccata al timpano- e non c'è sordina che tenga. Ho avuto dei momenti in cui ho invocato la sordità e ho amato l'armonia del traffico delle ore di punta. Mozart è ancora un sogno, dopo 4 anni di scale e cambi di posizione. Per ora, ho odiato Vivaldi e Corelli- e ora è il turno di Bach :-)

alessandra (raravis) 06/07/2010 19:09

Elga: eh-eh-eh... e poi nel tuo caso moltiplichiamo per tre/ e ci mettiamo pure il maschio e le femmine... mi sa che ce ne vorranno tanti, di questi dolcetti qui :-) inizio a fare un po' di scorta, cosa dici?
quando si dice comfort food...

Manuela&Silvia: è un gran dolce, nella teoria e anche nella pratica: ci si diverte a farlo, ma a mangiarlo ancora di più :-)

Elel: :-) io e te ci capiamo...

fantasie 06/07/2010 18:20

Questo sms è un falso! Cosa è tutta 'sta profusione di accenti??? COnsolati che almeno lei un sms te lo ha mandato, il mio, invece, tace, e poi me lo vengono a dire i miei colleghi... Comunque domani non va a scuola per non rovinarsi la media ... del 6!
P.s. La prossima volta prendi squadra e righello che queste storture qui, non le voglio vedere... o fai emerite schifezze come me o fai cose estremamente perfette, questi dolci che sembrano perfetti e invece non lo sono non si mettono su un blog di tutto rispetto! Impegnati altrimenti ti dovrò dare un 5- e non so se non ti rimando a settembre!

Silvia M. 06/07/2010 17:42

Il Carola Fancleb ha inviato una segnalazione a telefono azzurro. Abbiamo segnalato una madre che
NON PAGA di aver una figlia che:
a) suona violino e pianoforte frequentando il conservatorio con ottimo profitto (forse)
b) si sciroppa musei da quando era piccina
c) legge libri oltre ai testi scolastici.
Questa abominevole madre ha iscritto la creatura NON SOLO al liceo classico ma cito la madre:
"ho scelto il liceo più duro, nella sezione più dura". Ma si può essere così crudeli?

Ciao Chow Linda 06/07/2010 17:07

Che bello. Ma non capisco bene cosa sono "pasta biscuit" o se ci sono qui negli stati uniti.

Fimère 06/07/2010 16:43

un vrai plaisir gourmand, ils sont magnifiques j'adore
bonne journée

alessandra (raravis) 06/07/2010 15:28

Velocissima, poi stasera rispondo a tutti.
Di geo, ahimè, ha fatto male i conti, perchè ha preso 6+. Col 4 e mezzo avrebbe avuto 6 preciso (7.50 + 4.50= 12:2=6), invece ora ha 13.50 e rischia il sette. Orrore. In ogni caso, ce l'ha fatta anche quest'anno. con tutta che ho scelto il liceo più duro, nella sezione più dura, sperando che la convincessero a studiare come si deve- e invece niente. Ho urlato invano tutto l'anno...
ci vediamo stasera, ciao
P.S. Gaia, da lei non rimandano sopra il 5 e mezzo. Al di sotto, ne discutono, almeno ufficialmente. tristezza alla enne...

La Gaia Celiaca 06/07/2010 15:03

è andata bene minimo minimo 4 e 1/2? la ragazza è intelligenze, sa che con 5 non si rimanda più, e quindi se la media le viene 5 è passata... tristeza....

per il dolce, non commento. è meraviglioso, dev'essere buonissimo e segno la ricetta...

Federica 06/07/2010 12:08

mmmmmmmmmmm..che goloso!!

Maria Pia Bruscia 06/07/2010 12:07

Ossignur Carola, oramai la Ola te l'ho assegnata la scorsa settimana, ma non credere di replicare con questa!!! E se prendi 3 come la mettiamo??? E se la prof decide di interrogarti oggi per consentirti di rimediare? E se...

Ok, ok, mi pare già di sentirti: e se io mi facessi una padella di affari miei alla brace non sarebbe meglio per tutti?

Facciamo così: mi faccio una mattonella di mammà, così almeno per un po' mi zittisco! ;-)

Gambetto 06/07/2010 11:20

Partiamo dalla ricetta. Bellissima. Non avevo dubbi sulla bontà ed il tuo eccesso di autocritica estetica, sono sincero, è un dettaglio che non pesa affatto. Apprezzabile che lo dica ma davvero ininfluente per me.
Ad arrivarci io ai tuoi risultati e non solo estetici!!
Quanto alla storia del msg penso che la cosa più bella che ho letto è stata "... La prossima volta, approfondisco, mi sa. Ma anche no...".
Ecco, quel "ma anche no" ha spento tutta la mia verve di farci un commentino a sfottò...non meritava di essere sminuito in alcun modo :)
Ti lascio con uno stralcio di una letterina più famosa che gioco forza mi è venuto in mente senza che ci fosse un apparente legame logico:
"Cara madre (pronun."matre"), da oggi voglio diventare un bravo giovine .Ho deciso mi voglio cambiare : preparami un bel regalo."
(Lettera di Tommasino in "Natale in casa Cupiello")
:PPP

Alem 06/07/2010 11:18

io gli sms così non riesco a leggerli!!!!
Tutte queste abbreviazioni mi confondono i neuroni!!!
la torta è da porchissima figura, compensa il 4,5 (preciso alla virgola, eh??)!!!!
niente debiti per te!

Silvia M. 06/07/2010 10:58

Confessa che non leggi i messaggi perchè hai bisogno degli occhiali o di toglierteli... Povera creatura, gli esami al conservatorio sono sicuramente più importanti di geografia. In fondo esistono google e wikipedia. Ho una "artista" in famiglia e gli esami di ammissione sono a settembre. Grazie a Dio ho vicini compiacenti che non vengono a bussare se per la 70ma volta viene intonata l'aria "Una donna di 15 anni" Sto odiando Mozart in questo periodo.
La torta è splendida ma lo sai che io non lavoro tanto per i dolci. E' più la fatica del gusto...

ELel 06/07/2010 10:13

Bè io non sono decisamente da bilancino...quindi me la posso pappare tutta sta bontà!! ;-)

manuela e silvia 06/07/2010 10:06

Ehi, ma sei stata bravissima! non manca nulla: corccante nella base, morbida nella farcia e golosa nel gusto! complimenti!!
un bacione