Gelatina di fragole al limoncello con chips croccanti di fragole e gelato al fior di latte

Eccomi, finalmente un po' di tempo da dedicare a me stessa ed a voi: questo periodo dell'anno che è appena cominciato sarà per me molto coinvolgente e anche un po' faticoso. Sarà periodo di esami, di matrimoni, ancora di esami e di mille situazioni legate a tutto questo. Sono indubbiamente momenti di grande gioia e tensione insieme. Vedere il mio primo nipote grande che non solo si sposa, ma lo fa con la deliziosa amica del cuore di mia figlia, mi commuove e mi rende incredibilmente felice... ma mi coinvolge anche in mille piccole faccende e scelte e decisioni. 

Le due più piccole tra le mie creature, invece, chiuderanno rispettivamente con medie e liceo e apriranno due nuovi capitoli essenziali della loro vita, anche per quel che riguarda la musica oltre che gli studi. Io in tutto questo, come sempre, aiuto, supporto, faccio da taxista, ascolto, studio, mi impegno e in ultimo soffro con loro; è bellissimo, lo confesso e mi fa...ringiovanire e mi dà una grande carica, ma mi occupa anche un sacco di tempo, oltre a tutto ciò che già fa parte del mio "ingombrante" menage quotidiano. 

Per ora mi adeguo e, soddisfatta, mi dedico a preparare piccole cose per loro che diano soddisfazione al loro palato e alla loro gola, senza appesantirle eccessivamente... si sa, i brufoli sono da temersi come la peste alla loro età :-)!!

Questa è una pausa relax (guai, oramai, a chiamarla merenda: sarebbe out!) particolarmente fresca e gradita da loro, come dai compagni di studio "matto e disperatissimo" che sovente condividono con loro l'ansia delle prove d'esame...

 

Gelatina di fragole al limoncello con chips croccanti di fragole gelato alla vaniglia  

da un'idea di CI di maggio 2014

Gelatina di fragole al limoncello con chips croccanti di fragole e gelato al fior di latte

Naturalmente se lo preparate per i più giovani omettete il limoncello e utilizzate solo lo sciroppo di zucchero.

Per 4 persone

350 g di fragole più 8 fragole.

90 di zucchero

4 g di agar agar (o 20 g di gelatina in fogli) 

1 cucchiaio (10 g ca)  di limoncello, qui la ricetta

qualche fogliolina di menta

gelato alla vaniglia (che trovate qui) o di crema all'italiana (che invece è qui) o fior di latte

per il gelato fiordilatte

350 g di latte

150 di panna fresca

90 g di zucchero

gelato 

Cominciate con il preparare il gelato alla vaniglia o alla crema: vi ho messo il link alle due versioni che mi sono piaciute particolarmente. Se invece preferite il fior di latte, ecco, la ricetta che seguo sempre, quella del ricettario della mia vecchissima gelatieraVersate il latte e la panna in una ciotola e mescolate per far sciogliere lo zucchero. Versate il tutto nella gelatiera ed azionatela per circa 30/35 minuti o fino a quando avrà raggiunto la consistenza che preferite. Se non avete la gelatiera, mettete il composto di llatte panna e zucchero in un recipiente, anche di plastica e mettetelo in freezer e, dopo circa 20 minuti mescolate energicamente con una frusta o una forchetta per rompere i cristalli di ghiaccio. Poi fatelo riposare ancora per altri 20 minuti e procedete allo stesso modo finchè non avrà la consistenza che desiderate.

Preparate anche le cips di fragole: affettate molto finemente 4 o 5 belle fragole, disponetele su una placca foderata da carta forno e spolverizzate con un po' di zucchero a velo. Infornatele a 60°C nel forno ventilato tenendolo leggermente aperto:Io uso sempre un piccolo mestolo di metallo inserito nello sportello in questi frangenti. C.I. dice 2 ore, ma io ho ottenuto un bel risultato dopo 3 ore e 1/2 .

PicMonkey Collage 

Mentre il gelato procede, frullate 100 g di fragole con il cucchiaio di liquore e passate al setaccio tutto per eliminare i semini. Portate a bollore 200 g di acqua e lo zucchero. Appena raggiunto il bollore fate sciogliere l'agar agar mescolando per un pochi secondi e spegnete il tutto.  In alternativa, se volete usare la gelatina in fogli, la colla di pesce insomma, fate sciogliere nell'acqua bollente i 20g indicati.

Quando la temperatura dello sciroppo è leggermente scesa, unitelo alla passata di fragole, mescolate bene e rovesciate il composto in un contenitore, anche di plastica, dove si possa creare uno strato di 1 cm o 1 cm e mezzo di spessore.

L'agar agar gelifica anche a temperatura ambiente (comincia a solidificarsi quando raggiunge i 30-40 °C) e quindi non vi serve il frigo, specialmente con le attuali temperature :-), ma se volete averla più fresca, o se usate la gelatina in fogli, passatela in frigo affinchè solidifichi perfettamente. (Bressanini docet)

DSCF4554

Appena è pronto preparate le singole porzioni, mettendo in un bicchiere o in una coppetta due fragole di quelle tenute da parte, tagliate a pezzetti sul fondo del bicchiere. Aggiungete due cucchiai di gelatina, tagliata a piccoli cubetti con il coltello, una pallina del gelato scelto e due o tre chips di fragole croccanti... una delizia energetica e golosissima!!!

Buona giornata

Daniela

Condividi post

Repost 0
Commenta il post

Vera 05/06/2014 00:07

Oh mammaaa!! Io l'appunto,poi,da lí al riuscire a farla c'é
di mezzo il mare...Stupenda ricetta!!
Un abbraccio
Vera

Daniela 05/06/2014 18:57

Il tempo è tiranno è vero, ma questa freschezza golosa merita un'assaggiatina :-)))!!