1924–2014 – La RAI racconta l'Italia (e il sorbetto di datterini , ricotta e pinoli)

Una mostra particolare è in corso in questo periodo a Milano ed in particolare alla Triennale di Milano, ancora per pochi giorni, fino a domenica 15 giugno, intitolata 1924–2014 – La RAI racconta l'Italia.

E' una mostra che ci racconta i 90 anni della rai, intesa nel senso della radio e della televisione, ovviamente, che ci porta indietro nel tempo fino alla prima trasmissione radiofonica a livello nazionale, il 6 ottobre 1924 e poi, attraverso il pasaggio dalla EIAR (Ente Italiano per le Audizioni Radiofoniche), a sua volta nata dal'URI (Unione Radiofonica Italiana), alla nascita della Rai (Radio Audizioni Italia),con la prima trasmissione nazionale, il 3 gennaio 1954.

La mostra ripercorre la storia del nostro immaginario collettivo, attraverso i simboli che tutti riconosciamo, i programmi che abbiamo seguito, i volti che ci hanno tenuto compagnia e le pagine di storia che abbiamo condiviso con trepidazione, gioia, dolore, curiosità.

Raffaella Carrà (1971) dalle teche Rai

Raffaella Carrà (1971) dalle teche Rai

Oltre a 8 sezioni particolareggiate, curate ognuna da un testimonial e che sono nell'ordine:

Sergio Zavoli per l’Informazione
Emilio Ravel per lo Spettacolo
Andrea Camilleri per la Cultura
Piero Angela per la Scienza
Bruno Vespa per la Politica
Piero Badaloni per la Società
Arnaldo Plateroti per l’Economia
Bruno Pizzul per lo Sport. 

 

carosello
e ad una sezione a parte legata ai 90 anni di storia e di sviluppo della radio, dalla sua nascita in avanti, sono presenti anche bozzetti, disegni ed opere varie commissionate dalla rai a artisti celebri del 900 (tra gli altri Guttuso, De Chirico, Casorati, Nespolo, Cremona, Campigli, Turcato, Vedova) ed esposti al pubblico per la prima volta.

immagine da qui

Insomma un come eravamo più che interessante... 

Informazioni più particolareggiate qui.

Che ne dite di un suggerimento fresco per la giornata bollente? c'è una vecchia ricetta trovata su una CI del 2010 che da allora avevo pennsato di preparare, ma che è rimasta nel "magari domani" di ogni estate da allora: semplicissima e fresca, potrebbe essere un eccellente apportatrice di vitamine e di freschezza: volete provare?

Sorbetto ai datterini con ricotta e miele

Da CI agosto 2010

Immagine da CI  Agosto 12010 

Ingredienti per 4 

400 g pomodori datterini molto maturi 

200 g ricotta

70 g di zucchero

40 g miele

20 g pinoli

Portate a bollore 300 g di acqua con lo zucchero e lasciatelo sciogliere bene. Tagliate a dadini i pomodori e versateli, fuori dal fuoco, con i loro semi, nello sciroppo bollente.

Fate riposare lo sciroppo con i pomodori per 5 minuti, poi frullatelo a lungo per rendero bene omogeneo. Fatelo raffreddare e versatelo nella gelatiera.  

Lavorate in una ciotola, con la frusta, la ricotta con il miele fino a renderla liscia e scremosa. In una padellina antiaderente, tostate i pinoli. Quando il sorbetto sarà pronto, distribuitelo in larghi bicchieri, completandoli con ricotta e pinoli.

Buona giornata a tutti

Daniela

Condividi post

Repost 0
Commenta il post